Castelraimondo: Salvi, 'Sicurezza, condizione prioritaria di un lavoro dignitoso'

daniele salvi 1' di lettura 16/04/2011 -

L’ennesimo decesso sul lavoro avvenuto nei cantieri della Quadrilatero nella costruenda galleria di Serravalle del Chienti ripropone il tema della sicurezza sul lavoro come questione irrisolta che ogni anno costa tante vite nel nostro Paese.



Le dichiarazioni in queste circostanze sono sempre le stesse, ma in verità non sappiamo quanto viene realmente fatto tra un incidente e l’altro, tra un decesso e l’altro per mettere in sicurezza chi lavora. Nei cantieri della Quadrilatero nel giro di quattro mesi abbiamo assistito a due morti e quattro feriti gravi. Le richieste del sindacato non possono più rimanere inascoltate e le questioni sollevate, prima fra tutte le reali modalità e condizioni di lavoro nell’ambito delle ditte affidatarie necessitano di una particolare attenzione da parte di chi di dovere. In questo inizio di anno sono in sensibile aumento a livello nazionale le morti bianche, rispetto ad un trend che nel passato recente era risultato decrescente.

L’aver alleggerito l’impianto sanzionatorio della legge Damiano, la mancata emanazione dei decreti attuativi della legge non hanno aiutato una maggiore efficacia degli strumenti a disposizione in questo campo. La sicurezza sul lavoro non è un lusso, ma la condizione primaria di un lavoro dignitoso. L’ennesima tragedia sia di stimolo a tutte le istituzioni e alle parti sociali per una verifica e un aggiornamento tempestivo di quanto realmente viene fatto in materia di formazione, prevenzione e pronto intervento per garantire a chi lavora di non dover perdere la vita per poter mangiare.


   

da Daniele Salvi
Pd




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-04-2011 alle 19:14 sul giornale del 18 aprile 2011 - 1067 letture

In questo articolo si parla di lavoro, sicurezza, politica, partito democratico, serravalle di chienti, daniele salvi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/jJ5





logoEV
logoEV