Tartufi: la raccolta dello 'scorzone' a partire da giugno

tartufo nero 1' di lettura 28/04/2011 -

Gli appassionati ricercatori e raccoglitori di tartufi, in possesso della necessaria abilitazione, debbono attendere ancora un mese per dedicarsi alla raccolta dello “scorzone”, che potrà iniziare solo a giugno.



Su indicazione del Centro sperimentale di tartuficoltura di Sant’Angelo in Vado, infatti, la Provincia - in accordo con tutte le Comunità montane - ha approvato una variazione del “calendario” che fa divieto assoluto di ricerca e raccolta del “Tuber aestivum Vitt” (volgarmente detto "scorzone") per il periodo dal 1 al 31 maggio 2011. Questo rinvio al 1 giugno era stato deciso anche negli anni scorsi.

Dagli uffici dei servizi provinciali di vigilanza viene ricordato che per le violazioni del periodo di raccolta la legge regionale prevede l'applicazione di sanzioni amministrative che vanno da 516,46 euro a 2.582,28 euro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-04-2011 alle 16:08 sul giornale del 29 aprile 2011 - 736 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/j8x





logoEV
logoEV