San Severino: Trionfante esibizione di Raphael Gualazzi al Blues Festival 2011

2' di lettura 17/07/2011 -

Ore 21.30: il "salotto buono" di San Severino è in fermento, Piazza del Popolo sta aspettando l'artista di punta del Festival Blues 2011... Raphael Gualazzi e la sua band ci guardano dall'ultimo piano di un palazzo gentilizio, la "sala" si sta riempiendo, tutto è pronto...



Una breve introduzione autocelebrativa concentra l'attenzione sul palco, alla spicciolata vediamo salire i membri della band, Raphael fa il suo ingresso qualche istante dopo e senza troppe cerimonie si va!
Calda estate fa da dolce apripista e non sono pochi i " te l'avevo detto" ... evidentemente la platea di questo venerdì sera è composta da estimatori esperti...
La musica va avanti, i brani dell'album "Reality and Fantasy" si susseguono quasi senza pause e il pubblico si lascia trasportare da questo stream of consciuosness musicale.

Raphael Gualazzi è oramai un artista affermato, una miscela esplosiva di talento ed espressività; alla grande padronanza tecnica oggi vediamo associata un'efficace vis comunicativa, il linguaggio del corpo sembra aver acquistato più enfasi, capace di renderlo un sensuale padrone del palco e della scena.

L'esibizione non sembra avere un apice, ogni brano è proposto come se fosse l'ultimo, Raphael e tutta la band si concedono al massimo... virtuosismi al piano pungenti e mai banali, assoli strumentali apparentemente improvvisati... il gioco d'insieme è estremamente coinvolgente!

Lo spettacolo "ufficiale" chiude con un Caravan rivisitato dallo stesso Gualazzi; la discesa dal palco prevista da copione è però poco credibile, l'entusiasmo del pubblico è tale da richiedere un generoso bis... Rainy Night In Georgia, I'm Gonna Move To The Outskirts Of Town e Carola ... non sembra però ancora sufficiente, alla seconda uscita di Raphael la platea si alza, standing ovation... viene acclamato a gran voce... ora c'è una folla assiepata proprio sotto il palco, lo vediamo ricomparire sorridente e generoso ci concede un ultimo viaggio con una tra le sue canzoni più nazional popolari, Lady ''O' ...che termina in maniera quasi irriverente intimando : "..ti prego non prendermi l'anima.." ...quando, forse, sono pochi i presenti a non essersi fatti rapire l'anima proprio da lui...

I ragazzi della band che accompagnano Raphael Gualazzi in tour per l'Italia sono musicisti di grande talento del panorama jazzistico italiano, uniti da comuni origini marchigiane oltre che dalla passione per la musica. Questa sera sul palco: Gigi Faggi (tromba), Massimo Valentini (sax baritono), Enrico Benvenuti (sax contralto), Manuele Montanari (contrabbasso), Giuseppe Conte (chitarra) e Christian Marini (batteria).


   

da Elena Sagrati







Questo è un articolo pubblicato il 17-07-2011 alle 01:03 sul giornale del 18 luglio 2011 - 1011 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, Elena Sagrati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/nr2





logoEV
logoEV