San Severino: incontro Comune - Soprintendenza per rilanciare l'area archeologica

2' di lettura 21/07/2011 -

Rilanciare la vocazione turistica, legata anche al mondo della scuola, del parco archeologico dell’antica Septempeda, uno dei sette parchi riconosciuti dalla Regione Marche con tanto di apposita legge.



E’ stato questo il tema dell’incontro, svoltosi nei giorni scorsi, tra il sindaco di San Severino Marche, Cesare Martini, ed il soprintendente Maurizio Landolfi, funzionario responsabile di zona per la Soprintendenza Archeologica delle Marche. L’Amministrazione comunale settempedana, infatti, ha avviato negli ultimi mesi un progetto che mira a migliorare la fruibilità dello stesso parco attraverso una nuova viabilità sia urbana che extraurbana con la realizzazione di due rotatorie, un sottopasso ed un percorso ciclo pedonale.

“Vogliamo che San Severino, città chiave della Marca – spiega il sindaco Martini – diventi una delle mete non solo del turismo scolastico ma anche del percorso francescano che proprio di qui passava”. “L’antica strada Septempedana – aggiunge l’archeologo Landolfi – era una delle vie che collegava Roma con l’Adriatico. Su questa direttrice, nel territorio che attraversa proprio San Severino Marche, in passato sono state fatte importantissime scoperte come quelle che hanno riguardato l’insediamento di Pitino.

Di questo percorso si parla, vi sono oggetti che arrivano da qui, anche nella mostra che si appena aperta a Trento e che è dedicata alle grandi vie della civiltà. La mostra presenta un grazioso amuleto in pasta vitrea trovato proprio a Pitino e che raffigura il Dio protettore dei bambini e delle donne al momento del parto”. L’idea di fondo, su cui Comune e Soprintendenza intendono lavorare insieme, è quella di unire anzitutto le forze per far sposare il turismo con la cultura e “per proporre, perché no – aggiunge convinto il sindaco Cesare Martini – un itinerario archeologico che unisca il mare ai monti e viceversa.

A San Severino Marche abbiamo il museo Moretti che rappresenta un esempio unico dove sono raccolte moltissime testimonianze del periodo tardo orientalizzante Piceno e che può costituire un ottimo circuito con Matelica”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-07-2011 alle 18:13 sul giornale del 22 luglio 2011 - 617 letture

In questo articolo si parla di attualità, san severino marche, Comune di San Severino Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/nDl





logoEV