Quadrilatero, ad aprile il servizio 118 per i cantieri marchigiani della 'Val di Chienti'

118 quadrilatero 30/03/2012 - Una postazione di primo soccorso per i cantieri marchigiani della “Val di Chienti”, società che sta realizzando, nel Maceratese (tratto Civitanova – Muccia), il maxi lotto 1 della Quadrilatero Marche e Umbria.

È il nuovo servizio che parte da mercoledì 4 aprile, a seguito dell’intesa raggiunta tra la società e l’Asur Marche, con l’obiettivo di migliorare la sicurezza nei luoghi di lavoro. Sostituirà il servizio garantito dalle postazioni provvisorie allestite nel Comune di Muccia e a Taverne di Serravalle del Chienti (Area vasta 3), grazie al potenziamento del sistema territoriale 118. La nuova postazione sarà attiva in tutti i sette giorni lavorativi settimanali, con una copertura oraria di 24 ore. È dotata di un’autoambulanza attrezzata per le emergenze nei cantieri, di un equipaggio dedicato e di un ambiente sanitario di primo trattamento. L’iniziativa rientra tra gli obblighi previsti dalla normativa nazionale e regionale nel settore delle “Grandi Opere”, a tutela della salute dei lavoratori. Nelle Marche si applica ai cantieri della Quadrilatero e della terza corsia autostradale.

“Gli investimenti per le grandi opere infrastrutturali che attraversano le Marche pongono un problema di sicurezza negli ambienti di lavoro – ha affermato l’assessore regionale alla Salute, Almerino Mezzolani - Ci siamo attrezzati per rafforzare i punti di sicurezza, a garanzia dei lavoratori e per scongiurare il rischio che la competitività venga perseguita marginalizzando la sicurezza nei luoghi di lavoro. La Regione Marche, dal 2009, ha programmato l’attivazione di servizi dedicati alle grandi opere per rispondere alle urgenze legate agli infortuni nei cantieri. Abbiamo implementato il 118 per assicurare assistenza ai lavoratori, senza penalizzare i servizi ai cittadini residenti. Dalla collaborazione del pubblico e del privato è scaturita una soluzione che consente di gestire immediatamente gli eventi infortunistici nei luoghi di lavoro della Val di Chienti, utilizzando la postazione che integra l’operatività della Centrale 118 di Macerata”.

“La convenzione sottoscritta con la Val di Chienti – ha aggiunto Piero Ciccarelli, direttore Asur Marche – ha una durata annuale, rinnovabile fino alla scadenza dei lavori. L’ambulanza sarà itinerante lungo i cantieri per essere operativa in tempo reale. Se la sperimentazione avviata garantirà risultati positivi sul fronte della sicurezza, cercheremo di estendere lo stesso servizio anche sul maxi lotto 2 della Quadrilatero, quello operativo nel Fabrianese”.

“I maggiori pericoli si registrano nella realizzazione delle gallerie – ha ricordato Carmine Ruta, direttore dipartimento Salute e Servizi sociali – Lungo le grandi opere in costruzione nelle Marche (Quadrilatero e Terza corsia) sono previsti circa 39 Km di gallerie: 21,5 sono state scavate; 8,5 sono in corso di scavo e 9 Km da iniziare. Un quadro che richiama la massima attenzione da parte dei servizi di prevenzione regionale che, nel 2011, hanno effettuato 48 incontri con tecnici delle aziende coinvolte, 17 incontri formativi con le maestranze, 329 sopralluoghi nei cantieri (con 65 verbali di prescrizione e 3 sequestri), una esercitazione sul campo per la gestione delle emergenze in galleria”.

L’ambulanza impiegata (4x4 con verricello) e autisti specializzati vengono forniti dalla Croce rossa italiana, dipartimento di Macerata: “Per la nostra associazione – ha detto il responsabile regionale, Fabio Cecconi – rappresenta un’opportunità importante per crescere professionalmente e acquisire competenze specifiche nella gestione delle criticità legate ai grandi lavori”. I responsabili della Centrale operativa 118 di Macerata, Ermanno Zamponi, e della prevenzione della Val di Chienti, Gaetano Buttaro, hanno manifestato soddisfazione per l’avvio del nuovo servizio. La realizzazione del servizio è resa possibile dall’accordo tra l’Asur e Società Val di Chienti - Quadrilatero in merito alla ripartizione degli oneri. Il contributo economico garantito dalla Val di Chienti (oltre 500 mila euro) consente di reperire ulteriore personale che verrà utilizzato in sinergia con quello del 118 di Macerata.

La Val di Chienti S.C.p.A. è una Società di progetto costituita nel maggio 2006 dal raggruppamento di imprese formato da Strabag AG, CMC di Ravenna, Grandi Lavori Fincosit e Consorzio Stabile Centritalia (Strabag, CMC, GFL, COCI ) allo scopo di progettare e realizzare, come Contraente generale, il Maxi-Lotto N.1 del sistema “Asse Viario Marche-Umbria e Quadrilatero di Penetrazione Interna”. La Val di Chienti esegue i lavori in qualità di General Contractor.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-03-2012 alle 14:45 sul giornale del 31 marzo 2012 - 477 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/xaJ