Cosmari: per la differenziata finanziato completamento linea di recupero materiali

Sottoscritto un accordo di Programma Quadro 2' di lettura 24/04/2012 - Tra Regione Marche, Provincia di Macerata e Cosmari, è stato sottoscritto un “Accordo di Programma Quadro” per la concessione al Consorzio maceratese di smaltimento rifiuti dei fondi FAS da destinare al completamento della linea di recupero dei materiali dalla raccolta differenziata. L’importo concesso è pari ad un milione e 686 mila euro. L‘investimento complessivo è di circa tre milioni e mezzo.

A firmare l’accordo sono stati l’assessore regionale all’Ambiente Sandro Donati, il presidente della Provincia di Macerata Antonio Pettinari e per il Cosmari il Presidente Daniele Sparvoli ed il Direttore Giuseppe Giampaoli. L’impianto – è stato riferito in una conferenza stampa che si è svolta in Provincia, a Macerata – è in fase avanzata di realizzazione e la conclusione dei lavori è prevista entro novembre 2012. Il progetto contempla l'ampliamento del capannone esistente con l'istallazione di una nuova linea di vagliatura e selezione automatica e della tettoia esistente per la selezione e lo stoccaggio dei rifiuti ingombranti. La nuova linea automatica, che andrà ad affiancare quella manuale, prevede per il rifiuto un percorso ben definito e delineato. Attraverso un nastro trasportatore, il rifiuto arriva ad un vaglio rotante che seleziona il materiale più piccolo, mentre i materiali più ingombranti sono trasportati sulla linea di selezione manuale dove gli operatori provvedono alla separazione secondo le tipologie. Il materiale più piccolo, come ad esempio bottiglie e lattine, sempre attraverso un nastro trasportatore passa sotto un separatore magnetico che seleziona il ferro e poi sotto un separatore di alluminio per separare lo stesso alluminio dagli altri metalli.

La realizzazione di questo nuovo impianto garantirà un migliore servizio di separazione dei materiali provenienti dalla raccolta differenziata, assicurando una lavorazione di circa seimila chilogrammi di rifiuti ogni ora. Questo nuovo impianto, molto avanzato a livello tecnologico, è uno dei primi ad essere installati nel nostro Paese. Con esso il Cosmari si andrà ad attestare come un centro di riciclaggio tra i più moderni ed innovativi dell’Italia centrale Una volta completato il nuovo impianto, quello manuale già esistente sarà riconvertito per trattare solo carta e cartoni. Va ricordato che in provincia di Macerata la raccolta differenziata ha raggiunto circa il 70%, che rappresenta la quota più alta tra le province marchigiane e con il nuovo impianto tale percentuale è destinata ad essere ulteriormente incrementata.






Questo è un articolo pubblicato il 24-04-2012 alle 18:47 sul giornale del 26 aprile 2012 - 550 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata, cosmari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/yej