Pievebovigliana: a passeggio su antichi tratturi e passi vallivi dei nostri antenati

passeggiata a pievebovigliana 2' di lettura 21/05/2012 - Un itinerario guidato per conoscere quei paesaggi dell’entroterra marchigiano che tanto animano e destano curiosità nell’escursionista occasionale e in tutti coloro che amano le camminate, l’avventura e la riscoperta del passato.

Il percorso si snoda attraverso sentieri sprofondati e quasi nascosti dalla vegetazione, sentieri segnati e ombreggiati dalla presenza di querce quasi secolari le cui radici emergono dai muretti a secco e che collegano i piccoli centri montani, casupole appollaiate su ripidi pendii e impervie dorsali, immedesimati nella natura. Tutto, qui, sembra allontanarci dalla vita quotidiana: la natura rigogliosa con i suoi silenzi e i suoi colori e il paesaggio mozzafiato che si apre davanti ai nostri occhi. Camminando camminando si scoprono luoghi ricchi di storia, di arte, di lavoro, di avvenimenti che solo gli anziani possono ancora narrarci facendoli riaffiorare dalla loro memoria.

Si incontrano piccoli paesi, che si fanno individuare dai campanili che si ergono verso il cielo, dove si possono ammirare le singolarità delle strutture abitative. Quanta sapienza nell’uso di materiali semplici come pietre, mattoni, brecce, sabbie, travi, ricavati dalla disponibilità del luogo! Comunità sparse dove a fianco di ogni abitazione non manca mai un orticello, sostentamento della famiglia, mantenuto come un giardino, retaggio di antiche economie dove scarseggiava il già poco denaro e si usava ancora lo scambio d’opera. Qui ci si dimentica del telefonino, dei supermercati, del frastuono, del rumore della città, lontano dal tran tran giornaliero e dalla frenesia dell’avere sempre di più. Questi luoghi stimolano il desiderio di conoscere, la fantasia e soprattutto ci avvicinano ad una dimensione della vita che appaga e ricrea lo spirito.
Scarpe sportive e macchine fotografiche per scoprire luoghi suggestivi dell’entroterra marchigiano.

Per l’escursione ritrovo a Pievebovigliana, li 27 maggio P.zza V. Veneto 8:30.
Si toccheranno le frazioni di Castello di Fiordimonte e Macereto.
Partenza in macchina fino al Castello di Fiordimonte.
Lunghezza del percorso a piedi, lungo la Valle di Macereto, km 8.
Difficoltà: media.
Ritorno a Pievebovigliana in navetta.

Per informazioni telefonare al numero 073744407 oppure al numero 3389223660






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-05-2012 alle 17:00 sul giornale del 22 maggio 2012 - 367 letture

In questo articolo si parla di attualità, Pievebovigliana, Comune di Pievebovigliana

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/zlk