San Severino: raccolta di firme per il referendum contro diaria ai parlamentari

Voto referendum 1' di lettura 05/07/2012 - Presso l’Ufficio Anagrafe del Comune di San Severino Marche è possibile sottoscrivere la proposta di referendum popolare abrogativo ai sensi dell’art.75 della Costituzione, e in applicazione della legge 25 Maggio 1970 n. 352, sul seguente quesito: “Volete voi che sia abrogato l’art. 2 della legge 31 ottobre 1965 n. 1261 pubblicata sulla Gazzetta ufficiale 20 Novembre 1965 n.290?”.

Con l’abrogazione della disposizione di cui all’art. 2 della legge 1265 n. 1261 ai parlamentari non verrà più corrisposta la “diaria a titolo di rimborso delle spese di soggiorno a Roma”. Resta comunque ferma la corresponsione dell’indennità disciplinata dall’art. 1 della predetta legge.

Il referendum e' promosso da Unione Popolare (www.unionepopolare.eu). I contenuti della proposta sono pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale 93 del 20 aprile poi corretta nel n. 97 e nel n. 98 del 26 e 28 aprile.

Non c'e bisogno della ratifica del Consiglio per cui la scadenza è quella del 26 luglio. L'ufficio Anagrafe è a disposizione per qualsiasi informazione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-07-2012 alle 16:55 sul giornale del 06 luglio 2012 - 556 letture

In questo articolo si parla di attualità, referendum, san severino marche, Comune di San Severino Marche, raccolta firme

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/BeU





logoEV
logoEV