Comuni Ricicloni: la Provincia di Macerata si conferma la migliore delle Marche

comuni ricicloni logo 3' di lettura 06/07/2012 - Una provincia che si conferma leader assoluta nella raccolta differenziata dei rifiuti.

Lo conferma la premiazione provinciale di Comuni Ricicloni 2012 che si è svolta venerdì mattina presso la sede del Cosmari. Sono 36 i comuni maceratesi che hanno superato il 60% di raccolta differenziata nel 2011, su un totale di 58 comuni in tutta la Regione.

Il comune riciclone in assoluto è quello di Montecassiano con l’83,84% fino ad arrivare al comune di Porto Recanati con il 61,15% di raccolta differenziata nell’anno 2011. Numeri importanti raggiunti da piccoli e grandi comuni, sulla costa e nell’entroterra, a testimonianza del fatto che la raccolta differenziata spinta è praticabile anche nelle città che vivono di turismo e che incrementano fortemente le presenze nei mesi estivi.

Esperienze che fanno del territorio maceratese la punta avanzata della corretta gestione dei rifiuti e che, grazie anche alla presenza del Cosmari, il consorzio che gestisce il servizio di raccolta. I vincitori si divideranno la somma di 107mila euro messi in palio dalla Regione Marche, in base al numero di abitanti e la percentuale di raccolta differenziata raggiunta.

La Provincia di Macerata da anni si distingue per le buone pratiche messe in campo nel settore dei rifiuti. Lo dimostrano i dati del rapporto “Produzione e gestione dei rifiuti nella Regione Marche, curato dalla Regione. La percentuale di raccolta differenziata complessiva in Provincia continua a salire. Nel 2011 il territorio maceratese ha chiuso con il 65,63% di rifiuti differenziati, la percentuale più alta di tutta la Regione. Parallelamente scende la produzione procapite di rifiuti; se nel 2009 i maceratesi producevano 484kg/abitante, nel 2011 i kg erano 477 fino ad arrivare a 454kg per abitante.

Gli ottimi risultati sono stati raggiunti anche grazie alla forte presenza di centri di raccolta; sono ben 44 i centri comunali e 3 intercomunali. Molta strada è stata fatta dai comuni del territorio ma molto resta ancora da fare per arrivare ad una sana e virtuosa gestione dei rifiuti. Innanzitutto è necessario puntare sulla prevenzione e la riduzione dei rifiuti come principale antidoto al problema delle discariche. Inoltre è importante aumentare la quantità e la qualità della raccolta differenziata e, non da ultimo, è necessario introdurre la tariffa nel sistema Marche in modo da premiare i cittadini più bravi e virtuosi nella gestione dei rifiuti e stimolare gli altri.

Alla premiazione hanno preso parte Sandro Donati, assessore all’ambiente della Regione Marche; Antonio Pettinati, presidente della Provincia di Macerata; Daniele Sparvoli, presidente del Cosmari, Giuseppe Giampaoli, direttore del Cosmari; Pergiorgio Carrescia, Dirigente della Regione Marche; Stefano Ciafani, vice presidente di Legambiente e Luigino Quarchioni, presidente di Legambiente Marche.

L’iniziativa è promossa da Regione Marche, Legambiente Marche, Provincia di Macerata e Cosmari in collaborazione con Riù con il patrocinio di Anci Marche, Uncem Marche, Conai, Comieco, Cial, Consorzio Italiano Compostatori, Coreve, Ricrea, Corepla e Rilegno.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-07-2012 alle 17:36 sul giornale del 07 luglio 2012 - 375 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata, comuni ricicloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/BiI





logoEV
logoEV