Riordino delle Province, dichiarazione del presidente Pettinari

Antonio Pettinari 1' di lettura 31/10/2012 - “Le prime informazioni sulla decisione presa dal Consiglio dei Ministri non sono sufficienti per una valutazione complessiva, anche se è chiaro che il Governo non ha tenuto conto delle proposte avanzate dai territori (CAL e Regioni), ma ha dato corso ad un provvedimento che ricalca, nei fatti, la pedissequa applicazione di parametri numerici già, secondo noi, impropriamente definiti l’estate scorsa.

Occorre aspettare la pubblicazione del decreto sulla GU, ma da parte nostra restiamo fermamente convinti che per le Marche la migliore organizzazione sia quella su quattro ambiti omogenei, sia per ragioni storiche, sia per ragioni di equilibrio e governabilità dei servizi.

Il Parlamento ha due mesi di tempo per convertire il decreto legge, potendone anche definitivamente modificarne i contenuti e la portata applicativa che non riguarda solo la questione, pur estremamente importante, dei confini territoriali delle province, ma anche altre questioni essenziali come le funzioni, il sistema elettorale, le risorse, il personale e la destinazione del patrimonio, costruito con sacrifici e contributi di generazioni di maceratesi.

Il parlamento è la sede appropriata per dibattere organicamente tutte queste questioni e per decidere le sorti dell’intera “impalcatura” amministrativa del nostro paese. La Camera ed il Senato sono le sedi proprie per decidere sulle riforme istituzionali, specie quando esse incidono direttamente sul dettato costituzionale. Confido molto nell’azione dei parlamentari, ad iniziare da quelli che rappresentano direttamente il nostro territorio.”


da Antonio Pettinari
Presidente della Provincia di Macerata





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-10-2012 alle 19:12 sul giornale del 02 novembre 2012 - 466 letture

In questo articolo si parla di politica, provincia di macerata, antonio pettinari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/FAy





logoEV
logoEV


Cookie Policy