Per non dimenticare, siglato un accordo con Isrec e Anpi

Per non dimenticare 1' di lettura 15/01/2013 - Valorizzare e far conoscere alle nuove generazioni le iniziative e le azioni concrete per conservare la memoria e non disperdere i valori e gli ideali che, anche grazie all'istituzione del Giorno della memoria, della Giornata del ricordo, della Liberazione d'Italia, della Festa della Repubblica e della Costituzione, permettono di continuare a riflettere sul passato per non dimenticare quanto il nostro Paese ha perso e conquistato. Insieme si riesce meglio.

Per questo la Provincia di Macerata ha siglato una collaborazione con l'Istituto storico della Resistenza e dell'Età contemporanea “M. Morbiducci” e con l'Anpi provinciale. Alla firma erano presenti Antonio Pettinari, presidente della Provincia, Rosella Cameli, presidente dell'Isrec Macerata, Lorenzo Marconi, presidente dell'Anpi, e Paolo Cartechini, presidente del Consiglio provinciale. Tutti hanno sottolineato come, grazie a questo accordo, sarà possibile organizzare e realizzare in maniera più incisiva e coordinata una serie di attività sul territorio.

Prima ricorrenza, il 27 gennaio, la Giornata della Memoria, per la quale si sta mettendo a punto un calendario ricco di iniziative che, dal 23 gennaio al 2 febbraio, toccheranno diversi luoghi del Maceratese, a fare da cornice alla cerimonia ufficiale in programma il 29 gennaio.

Una celebrazione che quest'anno il presidente Pettinari ha voluto in mezzo ai giovani e per i giovani. Sarà infatti l'Istituto tecnico commerciale “Gentili” ad ospitare la manifestazione, dal titolo “Verso la Shoah. Dalle leggi razziali italiane ad Auschwitz”, a cui parteciperanno gli studenti delle quinte classi delle scuole superiori del capoluogo.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-01-2013 alle 16:22 sul giornale del 16 gennaio 2013 - 438 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/IeO





logoEV
logoEV