San Severino: ordinanza per limitare i rumori, summit in Municipio

logo comune di san severino 2' di lettura 27/08/2013 - Nuovo incontro in Municipio dopo l’emissione dell’ordinanza “anti fracassoni” assunta a seguito di una proposta del comandante della Polizia Municipale, tenente Sinobaldo Capaldi, per limitare gli eccessi rumorosi delle feste notturne soprattutto nei week end.

Al summit hanno preso parte lo stesso comandante, il sindaco di San Severino Marche, Cesare Martini, ed il presidente della Confcommercio settempedana, Simone Biangi. Alla riunione farà seguito, è stata convocata per le prossime ore, un ulteriore incontro con i titolari di bar e pub cui, nei giorni scorsi, è stato notificato il provvedimento.

“Come ho già avuto modo di affermare - precisa il sindaco, Cesare Martini - l’ordinanza non limiterà niente e nessuno in quanto è abbastanza elastica, tanto che stiamo discutendo anche della possibilità di concedere una minima proroga negli orari. Ribadisco che stiamo parlando di bar e pub che, proprio per questo, non possono essere scambiati per discoteche. La normativa nazionale è chiara: se non fossimo intervenuti si sarebbe rischiata la chiusura di certe attività. Vorrei ricordare che il provvedimento è stato preso dopo una raccolta di firme presentata al sindaco da chi vive in alcune zone della città e che non ce la fa più ed addirittura a seguito di esposti inoltrati, da singoli e gruppi di cittadini, alla Procura della Repubblica. In certe notti poi le forze dell’ordine si sono viste costrette ad intervenire contro chi disturba la quiete pubblica.

Tutti i cittadini per noi hanno eguali diritti e fino ad oggi abbiamo cercato di salvaguardarli nel migliore dei modi assumendo un atteggiamento che è stato più che tollerante. Ora, ovviamente, non passeremo alla tolleranza zero ma, di concerto anche con i proprietari degli esercizi pubblici titolari di licenza di somministrazione di alimenti e bevande, cercheremo di regolarizzare meglio la situazione. Per gran parte di loro, lo ribadisco, non cambierà nulla, come non cambierà nulla in diverse zone della città”.

Il provvedimento in questione invita a svolgere all’esterno dei locali intrattenimenti, “quali attività complementari, occasionali e temporanee, mediante l’utilizzo di strumenti di apparecchiature sonore nelle fasce orarie dalle 17 alle 24, con obbligo di ridurre il volume a partire dalle 22”. Diversa la disposizione per chi utilizzerà amplificatori e casse stereofoniche all’interno di bar, pub ed altro: in questo caso le apparecchiature potranno essere utilizzate fino all’1 di notte. I titolari di pubblici esercizi, in occasione di particolari eventi e circostanze, potranno chiedere al sindaco, ovviamente nel rispetto dei limiti di inquinamento acustico previsti dalla vigente normativa nazionale, una deroga. L’ordinanza non sarà comunque applicata per eventi pubblici organizzati o patrocinati dall’Amministrazione comunale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-08-2013 alle 19:21 sul giornale del 28 agosto 2013 - 489 letture

In questo articolo si parla di attualità, san severino marche, Comune di San Severino Marche, comune di san severino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/Q4z





logoEV
logoEV