Il sindaco chiede alla regione di modificare il programma triennale per il trasporto pubblico

autobus trasporto pubblico 2' di lettura 02/10/2013 - Il Sindaco di Camerino Dario Conti nei giorni scorsi ha scritto una lettera al Presidente della IV Commissione Consiliare Regionale Enzo Giancarli, al Presidente Spacca, ai consiglieri ed assessori Regionali di riferimento per la Provincia di Macerata, al Presidente del CAL, al Presidente dell’ANCI Marche ed al Presidente della Comunità Montana di Camerino, chiedendo alla regione Marche di rigettare il Programma Triennale Regionale dei Servizi di Trasporto Pubblico Regionale e Locale 2013 – 2015 che la Giunta ha proposto al Consiglio Regionale.

Il Sindaco Conti, pur dando atto del trattamento favorevole riservato al Comune di Camerino che, data la presenza di una Università è parificato ai comuni con popolazione superiore a 30.000 abitanti e per i quali l’art. 3 della L.R. n. 6 del 22 aprile 2013 prevede la stesura di un Programma triennale comunale dei servizi di trasporto pubblico locale, ha rilevato una riduzione complessiva delle risorse destinata al trasporto pubblico urbano del comune di Camerino che passerebbero da circa 117.000 euro l’anno a circa 106.000 euro l’anno.

La differenza in euro non è grande, tuttavia, il Sindaco Conti ritiene che tale riduzione sia una vera e propria “presa in giro” in quanto la struttura tecnica della Regione aveva riconosciuto il Comune di Camerino quale centro di attrazione per la mobilità pubblica e, quindi, destinatario di un riequilibrio favorevole. Inoltre, ha posto l’attenzione sull’esigenza, riferita principalmente agli studenti universitari, ma non solo, di collegare Camerino e tutta la zona montana con i principali nodi di mobilità e di maggiore interesse (Ancona, Civitanova Marche, Perugia, Foligno, Roma, Terni, Fabriano e Macerata).

Nella lunga nota il Sindaco fa anche presente le esigenze dei trasporti montani legate ad un’altitudine significativa, alle elevate pendenze ed all’inverno nevoso che richiedono mezzi efficienti e di dimensioni adeguate. Il Sindaco interviene anche sull’intera situazione della Provincia di Macerata. La stessa secondo qualcuno dovrebbe subire ulteriori tagli di chilometri per il trasporto extraurbano, ma quel qualcuno, a detta del sindaco, conosce le caratteristiche della Provincia di Macerata?

Sa che la provincia di Macerata è la più grande delle Marche e con la densità per kmq più bassa e proprio per questo ha maggiori problemi trasportistici? Il Sindaco dopo un’attenta lettura di tutto il piano ed una lunga elencazione di criticità chiede fermamente al Presidente Giancarli di rigettare il Piano ed al Presidente Spacca di rielaborare il Piano tenendo conto delle difficoltà locali e del fatto che la regione Marche, oramai da tempo, è posta ultima in Italia nel TPL.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-10-2013 alle 15:01 sul giornale del 03 ottobre 2013 - 389 letture

In questo articolo si parla di politica, camerino, comune di camerino, autobus, trasporto pubblico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Sxw