Fondi europei 2014/2020, a Camerino la seconda tappa di confronto tra regione e territorio

fondi europei 2' di lettura 14/10/2013 - Al via il secondo appuntamento di ascolto del partenariato sulla futura programmazione dei fondi strutturali avviato dal la Regione per realizzare un disegno partecipato delle politiche di sviluppo e coesione 2014/2020. Si terrà giovedì 17 ottobre , all’Università degli Studi di Camerino.

E’ la seconda tappa del percorso che porterà alla nuova stagione di programmazione dei fondi europei e che intende fare delle Marche una regione intelligente, sostenibile ed inclusiva. L' appuntamento è fortemente voluto dall’assessore alle Politiche Comunitarie Paola Giorgi che afferma: "Continua il nostro confronto diretto e aperto con il territorio: la nuova programmazione dei Fondi Europei 2014/2020 assume una grande rilevanza strategica per il futuro della Regione, un futuro che si intreccia con una fase recessiva che ha interessato l' Europa intera e dalla quale dobbiamo uscire con politiche precise, intelligenti, sostenibili, inclusive.

Questo è quanto poniamo al confronto con il territorio, un dibattito che, in merito alla nuova programmazione, sta dando i suoi preziosi frutti". A partire dalle ore 9.30, presso la Sala della Muta di Palazzo Ducale, la Regione aprirà uno spazio di confronto con gli stakeholders territoriali in vista della programmazione del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale per il periodo 2014/2020. Dopo i saluti istituzionali del rettore dell’Università di Camerino, Flavio Corradini, e del Presidente della Regione, Gian Mario Spacca, la giornata, coordinata dall’assessore Giorgi, sarà aperta dalla relazione dell’Autorità di Gestione FESR della Regione, Mauro Terzoni.

A seguire, Fulvio Esposito che parlerà delle azioni in campo Stato-Regioni per incrementare le sinergie e l’impatto dei finanziamenti su ricerca e innovazione. La prima parte si concluderà con la presentazione di due esperienze positive realizzate dall’Università con gli spin-off UniCam Synbiotech e Pen5y Dalle ore 11.30 i lavori si articoleranno in quattro workshop paralleli dedicati rispettivamente alle seguenti tematiche portanti per lo sviluppo regionale: “Ricerca, innovazione, competitività e internazionalizzazione delle piccole e medie imprese”; “Agenda digitale”; “Energia e mobilità sostenibile, rischi ambientali”; “Attrattività turistica e valorizzazione delle risorse culturali nelle aree rurali”.

La discussione di ciascun workshop sarà facilitata dalla presenza di esperti, dell’Università di Camerino e della Regione Marche, e sarà aperta dalla presentazione di una scheda sintetica delle priorità e degli obiettivi tematici della nuova programmazione, su cui i partecipanti potranno indicare le proprie proposte di azioni e di intervento. La sessione pomeridiana sarà invece dedicata al confronto aperto e alla condivisione in seduta plenaria dei risultati e delle questioni emerse nelle sessioni parallele. Le conclusioni della giornata saranno affidate all’assessore alle Politiche Comunitarie della Regione, Paola Giorgi. Il programma dettagliato dell’incontro è consultabile su www.europa.marche.it dove sarà possibile effettuare la registrazione per la partecipazione all’evento.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-10-2013 alle 18:36 sul giornale del 15 ottobre 2013 - 364 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, fondi europei

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/S55