San Severino: presentato il libro fotografico 'Il Monte San Vicino e il suo territorio'

monte san vicino 2' di lettura 20/10/2013 - Centoquaranta immagini, scattate da una trentina di autori diversi, per incantare, stupire ed incuriosire. Foto di un viaggio fatto si sensazioni, emozioni e meraviglie nell’incantato mondo de “Il Monte San Vicino e il suo territorio”.

Si intitola proprio così il volume che la sezione marchigiana dell’Afni, l’Associazione Fotografi Naturalisti Italiani, ha presentato nella sala degli Stemmi del Municipio di San Severino Marche. Il libro, con testi in italiano ed in inglese, fatta eccezione per una decina di pagine scritte nero su bianco, presenta veri e propri fermi immagine sulla flora e la fauna, e più in generale l’ambiente, di questo splendido angolo delle Marche. Un lavoro durato un anno poi dato alle stampe grazie al contributo della Comunità Montana di San Severino Marche e le sponsorizzazione di Foto Ottaviani, dell’Erboristeria Oryza e dell’Istituto Campana.

“Questa pubblicazione racchiude in sé quelle che sono le meraviglie del territorio della Riserva naturale regionale del Monte San Vicino e del Monte Canfaito, una delle sette aree protette montane della nostra regione, istituita nel 2009 e che conta 1.452 ettari di territorio – spiega il vice presidente della Comunità Montana di San Severino Marche, Sabrina Piantoni -. Grande quasi come quella dell’Abbadia di Fiastra, quest’area naturalistica conserva specie protette che, con la loro unicità, hanno catturato l’attenzione dei soci dell’Afni, associazione che vanta al suo interno la presenza di appassionati di fotografia che però sono entomologi ed ornitologi di professione, che hanno saputo restituirci immagini veramente uniche”.

“La Riserva naturale regionale del Monte San Vicino e del Monte Canfaito – sottolinea il presidente dell’ente comunitario, Gian Luca Chiappa – è l’ultima riserva istituita dalla Regione e di cui la Comunità Montana di San Severino Marche è l’ente gestore. E’ anche una delle più piccole per dimensioni, dopo quelle di Torricchio e della “Sentina” di Ripa Bianca, anche se al suo interno presenta veri e propri tesori per gli amanti della natura senza considerare poi dell’importanza che ha avuto per la storia nel periodo della Resistenza”.

Grazie alla collaborazione del Circolo Legambiente Valle dell’Acquarella, gli autori sono riusciti a documentare anche particolari del paesaggio sconosciuti addirittura a molti escursionisti come, ad esempio, la meravigliosa Forra del Crino. Un’anteprima del volume (dimensioni 28 x 23 centimetri in vendita a 25 euro sul sito www.afnimarche.it) è disponibile su internet http://www.youtube.com/watch?v=oDLUy0kN3Ss.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-10-2013 alle 21:51 sul giornale del 21 ottobre 2013 - 654 letture

In questo articolo si parla di attualità, san severino marche, Comunità montana di San Severino, monte san vicino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Tl9





logoEV
logoEV