Calcio: Settempeda, ancora rimandato l'appuntamento con il primo successo casalingo

simone marasca 4' di lettura 03/11/2013 - Ciarlantini, allenatore della Settempeda, rimescola le carte che ha a disposizione con tutte le possibili alchimie (il centrocampista Serangeli adattato centrale difensivo insieme al classe ’97 Paciaroni, Lucaroni terzino d’occasione e Mulinari avanzato a centrocampo con un 4-3-3 che punta in avanti su Di Francesco, Marasca e Borioni o Capenti), ma non riesce a trovare il jolly, per cui deve essere ancora rimandato l’appuntamento con il primo successo casalingo della Settempeda rimasta ultima e sola in fondo alla graduatoria per le concomitanti vittorie delle pericolanti Porto Potenza e Cuprense e per il pari esterno del Potenza Picena.

Nel corso del primo tempo i gialli (la cabala non viene sfatata neanche cambiando colore di maglia) padroni di casa ci provano con maggiore insistenza. Dapprima Marasca alza di testa dopo una punizione senza esito di Avallone. Al 23’ Mulinari, avanzato in mediana, prova a pungere da calcio piazzato, dovendo la Settempeda rinunciare allo specialista dei tiri da fermo Nerpiti che domani viene operato al menisco, ma la sua conclusione è fuori misura. Al 29’ accelerazione dell’ispirato Marasca chiusa da Giulietti che gli ruba il tempo. Al 35’ è Serangeli a provare da palla inattiva, ma Giulietti vigila.

Al 40’ il giovane Riccardo Rocci fionda dal limite di poco a lato. A due dalla fine Marasca fa centro. Dopo errori a ripetizione su ambo i versanti l’ex Corridonia controlla la sfera, si decentra e scocca un sinistro radente in diagonale che si insacca millimetricamente sul palo più lontano: 1-0. Nella ripresa il Chiesanuova accelera. Carca fa le prove del gol al 4’ per poi non scherzare più al 17’ quando fa partire un destro al fulmicotone su punizione dai 30 metri che trafigge Maccari a fil di palo: 1-1. Al 21’, nell’arco di un minuto, gol divorato da entrambe le parti. Carca grazia Maccari che, molto bravo in uscita alla disperata, gli blocca il pallone scagliato a bruciapelo.

Su ribaltamento Rocci pesca molto bene Borioni a destra: controllo e collo destro esterno che si inarca eccessivamente, terminando alto. Al 27’ occasione per Marilungo, tamponato sul più bello, mentre al 41’ Capenti sfiora il gol ad effetto con una girata poderosa dalla sinistra che termina di un soffio sopra l’incrocio. A proposito di cabala una nota l’aggiungiamo noi. A memoria della stampa attuale mai i biancorossi hanno vinto durante una giornata ventosa. Tradotto in termini razionali la Settempeda ha sofferto nella ripresa quando, dopo aver speso molto, si è trovata a giocare con il sensibile vento in faccia. Per Silvano Sacchi, dirigente del Chiesanuova, “un punto in trasferta a San Severino contro una Settempeda assetata di punti è sempre buono, ma qualche volta bisogna riuscire a vincere per districarsi dalle zone basse della graduatoria…”.

Giovanni Ciarlantini fa di necessità virtù: “Faccio il possibile con gli uomini che ho. Purtroppo non è un buon momento dal punto di vista degli infortuni. Dobbiamo riuscire a recuperare le pedine acciaccate in fretta, anche perché altri lamentano acciacchi vari. Non abbiamo molte frecce al nostro arco”. È vero, infatti, che Di Francesco ha chiuso ad un cilindro dopo aver zoppicato più di un tempo, stringendo i denti per non uscire a metà gara. Anche Marasca per un colpo subìto ha dovuto chiedere il cambio nel finale e Serangeli dovrà saltare la prossima gara per squalifica, essendo incorso nel secondo giallo all’89’.

C’è molto lavoro in vista per lo staff tecnico settempedano in vista della sfida con la capolista Porto D’Ascoli. Intanto la dirigenza, gli atleti ed i tifosi augurano una pronta ripresa all’ex trainer e dirigente Eraldo Piccinini, storico personaggio del calcio settempedano, costretto ai “box” per un malore subito dopo la fine del confronto con il Chiesanuova, nella speranza di rivederlo quanto prima in tribuna stampa, al fianco dell’altro tifoso storico Ughetto Cicconi, a sostenere i ragazzi.

SETTEMPEDA-CHIESANUOVA 1-1

SETTEMPEDA: Maccari, Tentella, Lucaroni, Paciaroni, Serangeli, Mulinari, Riccardo Rocci, Borioni (30’ st Grasselli), Di Francesco (38’ st Fiecconi), Capenti, Marasca (38’ st Meschini). (A disp. Caracci, Broglia, Ruggeri, Barabucci) All. Ciarlantini

CHIESANUOVA: Giulietti, Montanari (37’ st Salvucci), Paoloni, De Santis, Tombesi, Mengoni, Morettini, Avallone, Carca, Rango (5’ st Zemrani), Marilungo. (A disp. Antonelli, Stacchio, Salvatori, Frittella) All. Carassai (squalificato)

Arbitro: Vespertilli di Macerata

Reti: 43’ Marasca, 17’ st Carca.

Note: espulso dalla panchina Bonvecchi al 18’ st e per doppia ammonizione Serangeli al 44’ st; angoli 2-5; rec. 3’+3’; spettatori 100 circa.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-11-2013 alle 20:41 sul giornale del 04 novembre 2013 - 448 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, san severino marche, settempeda calcio, simone marasca

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/TXd





logoEV
logoEV