Basket: un grande Halley Matelica batte Empoli e vola al terzo posto

19/01/2014 - Matelica ha vinto ancora, questa volta battendo Empoli.

Lo ha fatto nei minuti finali proprio come è già successo domenica scorsa a Civitanova, al cospetto di un team, quello toscano, molto diverso e più forte di quello già battuto in casa loro: hanno inserito Camerini, e l’atletico numero 6 (28 punti per lui) ha subito allestito, con il leader Baroncelli (34p, quasi perfetto), uno spettacolo a due che per poco non strappava il risultato al palaCarifac di Cerreto d’Esi. Ma la Vigor Matelica, anche quando i suoi giocano a corrente alternata, anche quando soffre una difesa atletica come quella orchestrata da coach Mosi, anche quando qualche incomprensione di troppo produce imbarazzanti palle perse che servono solo a iniettare fiducia negli avversari, ha dimostrato ormai di essere una squadra matura, fredda, capace di trovare sempre le energie mentali per reagire, e trovare sempre il go to guy cui affidare il pallone nei minuti finali.

Un segnale importante in vista della prossima trasferta, in apparenza proibitiva, contro la capolista, Bottegone Sant’Angelo, trasferta che Matelica affronterà da terza in classifica, avendo riagguantato Osimo, uscita con le ossa rotte dal palace di Pesaro. Marconato e compagni sono avvertiti: all’andata i matelicesi giocarono una gran partita, ma dovettero inchinarsi alla macchina perfetta dei pistoiesi. Il roster non è cambiato, ma l’Halley è cresciuta tantissimo come squadra. E la partita di ieri ne è un’emblema.

La partita. Da una parte Empoli parte a mille, con il doppio carburatore Camerini-Baroncelli che comincia subito a girare a mille e non si fermerà più. Dall’altra Matelica mostra il suo talento, in primis di Novatti, nel primo quarto, con 27 punti di squadra. Nel secondo solo pasticci e appena 10 punti fatti. Nel terzo quarto Pecchia, distratto fino ad allora, fa subito capire che ha iniziato a giocare, con due punti e una palla recuperata, seguito dall’altro assente, Quercia, che segna 7 punti consecutivi. Più tardi, capitan Sorci infila la quinta tripla su cinque tentativi della sua squadra nel quarto. Subito dopo, su palla recuperata, Novatti vola in transizione a segnare il 65-52 che fa esplodere il palace. Partita finita? Neanche per sogno: a 7’ dalla fine toscani in parità (69-69). Solo che Usberti e Novatti non ne hanno abbastanza, uno svitamento del primo, poi una tripla dalla luna e un’entrata del secondo riportano Matelica a +7 (76-69). Gatti recupera un pallone impossibile e con un elegante reverse porta i suoi sull’80-71. L’ennesima reazione Halley è troppo per Empoli, costretta a capitolare: 87-81. E ora…tutti a Sant’Angelo!

Vigor Matelica - Pallacanestro Empoli: 87-81 (27-24; 37-40; 67-60) MATELICA: Porcarelli, Sorci 9, Pecchia 6, Novatti 24, Montanari, Gatti 4, Quercia 23, Paoletti, Usberti 21, Bracchetti n.e.. All.re Sonaglia EMPOLI: Forti 10, Camerini 28, Mencherini, Ghiglioni 2, Moroni n.e., Prosperi , Baroncelli 34, Fantoni 5, Fontanelli, Giovannetti 2. All.re Mosi. Arbitri: Regni, Errico.

Classifica Divisione Nazionale serie C - Girone D: Bottegone Basket 26; Pisaurum Pesaro 26; Vigor Matelica 22; Robur Osimo 22; Pallacanestro Monsummano 18; Folgore Fucecchio 18; Pallacanestro Empoli 16; Loreto Pesaro 12; Basket Valdisieve 12; Liburnia Livorno 12; Virtus Civitanova 10; Basket Gubbio 8; Nuovo Basket Altopascio 4; Juve Pontedera 4.






Questo è un articolo pubblicato il 19-01-2014 alle 21:18 sul giornale del 20 gennaio 2014 - 526 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, matelica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/XhO