Sacci-Unicam: il registro tumori regionale sarà gestito dall'Università di Camerino

registro tumori 2' di lettura 15/03/2014 - Altro importante traguardo per l'Università di Camerino e per il nostro territorio. Il tanto discusso registro tumori regionale sarà gestito da Unicam che fornirà indicazioni metodologiche su raccolta ed analisi dei dati e predisporrà programmi di formazione del personale.

L'Università camerte è già attiva dal 1991 sotto questo profilo, infatti è da quella data che gestisce il registro dei tumori della provincia di Macerata ed ha accumulato negli anni riconoscimenti importantissimi, come quello dell'Associazione Italiana registri tumori e quello dell'Associazione Internazionale di Lione (Francia).

Il registro tumori è uno dei tanti accorgimenti chiesti dai Comuni e dai vari Comitati alla regione in merito ai dati, forniti dall'Istituto Superiore della Sanità, sui decessi causati da tumori negli ultimi anni nella zona-vallata limitrofa al cementificio Sacci di Selvalagli (Gagliole).

Nei giorni scorsi sulla vicenda era intervenuta proprio la Regione, che aveva assicurato di scendere in campo il prima possibile con 'trasparenza e chiarezza delle informazioni' nei confronti dei Comuni interessati e dei cittadini.

“Il registro tumori regionale – dice il presidente della Regione, Gian Mario Spacca - sarà la principale base di studio per indagini statistiche e scientifiche sulle possibili correlazioni tra insorgenza di patologie tumorali e presenza di rischi ambientali. Per questo motivo dovrà divenire punto di riferimento centrale a copertura di tutto il territorio regionale. Uno strumento di ulteriore sicurezza per la comunità marchigiana e di importanza strategica per le istituzioni”.

“La realizzazione del Rtr rappresenta un fondamentale strumento per la valutazione epidemiologica della popolazione – rileva l’assessore alla Salute, Almerino Mezzolani – Risulta, inoltre, essenziale per avere a disposizione informazioni sulle specifiche forme di patologia oncologica, sullo studio clinico, sull’efficienza dei percorsi diagnostici e terapeutici intrapresi. Rappresenta anche uno strumento efficace di monitoraggio e sorveglianza della salute della popolazione, specialmente in aree specifiche dove si rilevano problematiche ambientali di particolare criticità ”.






Questo è un articolo pubblicato il 15-03-2014 alle 12:21 sul giornale del 17 marzo 2014 - 611 letture

In questo articolo si parla di attualità, registro tumori, Riccardo Antonelli, sacci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/ZXd





logoEV
logoEV