San Severino: neanche la pioggia ferma le 170 vetture del 500 Septempeda Meeting

3' di lettura 05/05/2014 - Neanche la pioggia è riuscita a frenare l’entusiasmo degli equipaggi delle 170 vetture che hanno preso parte alla diciottesima edizione del “500 Septempeda Meeting”, il raduno di Fiat 500 promosso dal Gruppo Amatori 500, con il patrocinio del Comune di San Severino Marche, e che è stato ospitato nella bella cornice di piazza Del Popolo.

L’iniziativa ha visto assegnare due trofei: quello di abilità, svoltosi al kartodromo “Il Pipistrello” di Castelraimondo e intitolato alla memoria di “Giammario Piancatelli”, giunto alla dodicesima edizione, che è andato al settempedano Andrea Coccettini. Dietro di lui, sul secondo e terzo gradino del podio, si sono piazzati Roberto Valentini di Cingoli e Roberto Leonori di San Severino Marche. Quarto e quinto posto per altri due settempedani: Michele Rossetti, e Francesco Compagnucci. L’altro trofeo, intitolato ad “Alberto Angelucci”, è consistito invece in una prova di scorrimento svoltasi nell’anello di piazza Del Popolo. Se lo è aggiudicato l’anconetano Ennio Paoletti che ha raggiunto i 37,48 metri. Secondo posto per Gualtiero Gigli di Cingoli con 37,25 metri e terzo sempre ad un cingolano, Giacomo Cacciamani, che ha raggiunto la lunghezza di 33,50 metri. Dietro di loro, al quarto e quinto posto, Mario Meloni di Amandola ed Enrico Pennacchioli di Camerino.

Gli organizzatori del mega raduno hanno infine premiato, alla consegna di coppe e targhe hanno preso parte anche il sindaco, Cesare Martini, e l’assessore comunale allo Sport, Gianpiero Pelagalli, i gruppi più numerosi: al primo posto di questa speciale classifica si è piazzata la “Banda del Cinquino” di Civitanova con 16 auto e 24 persone di equipaggio. Secondo il club romano “500 Celle”, terzo il “500 Club” di Viterbo. Premi anche al gruppo arrivato da più lontano: al primo posto quello di Olbia, che ha percorso 464 chilometri per arrivare a San Severino Marche, poi quello di Campobasso, che di chilometri ne ha percorsi 338, ed infine, al terzo posto, il gruppo di Roma con 230 chilometri.

Infine riconoscimenti ai gruppi arrivati dall’estero: al primo posto il club francese di Le Thillay di Parigi, secondo posto per il team svizzero capitanato da Cristiana Petrini ed al terzo quello della Repubblica di San Marino.

“Peccato per la pioggia – sottolinea Giovanni Cavallini, presidente del gruppo Amatori 500 di San Severino Marche – Al via attendevamo 250 vetture, se ne sono presentate 170. Sono state comunque tantissime e questo segna il forte legame che c’è e la voglia di partecipare e di esserci a quello che è ormai un evento a livello nazionale. Ci rifaremo il prossimo anno e supereremo il record di presenze sicuramente. Nonostante il maltempo è andata però veramente alla grande e tutti si sono divertiti ed hanno apprezzato le bellezze della città e del territorio”.






Questo è un articolo pubblicato il 05-05-2014 alle 13:36 sul giornale del 06 maggio 2014 - 453 letture

In questo articolo si parla di attualità, daniele pallotta, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/3xc





logoEV