Palio dei Castelli: duemila figuranti al gran corteo storico (foto)

palio dei castelli 2' di lettura 09/06/2014 - Duemila figuranti in costume d’epoca hanno animato le vie e le piazze della città, fino ad arrivare in quella del Popolo, luogo simbolo di San Severino Marche, dando vita al più lungo corteo che abbia mai preso parte alla rievocazione storica del Palio dei Castelli.

La manifestazione, una delle più suggestive nell’ambito dei festeggiamenti legati al Patrono, ha stupito col suo straordinario fascino richiamando a sé, come sempre, migliaia di spettatori e visitatori giunti da ogni dove. Alla lettura del bando si è così dato via alla trentacinquesima edizione del Palio inaugurata, infine, col lancio delle frecce incendiarie da parte della compagnia storica del gruppo arcieri. Emozionanti tutte le fasi del corteo storico, dai preparativi alla vestizione delle splendide dame. Il fascino della serata ha trovato espressione nella voce del presentatore storico della rievocazione, Luca Romagnoli, che ha accompagnato l’ingresso in piazza dei figuranti e il loro disporsi nei diversi settori.

La festa va avanti e propone per mercoledì (11 giugno) la Disfida dei Castelli con alcuni dei giochi che porteranno all’assegnazione del Palio nella serata di sabato 14 giugno. A partire dalle 21, sempre in piazza Del Popolo, gioco del mattone, tiro alla fune, corsa con i sacchi e corsa con i trampoli. Al primo partecipano due concorrenti per ogni squadra, il primo concorrente dovrà effettuare un percorso su tre mattoni di legno senza mai mettere i piedi a terra e all’arrivo troverà un numero di palle di juta che dovrà lanciare al suo compagno di squadra che dovrà prenderle con un cesto. Il gioco terminerà quando saranno state lanciate tutte le palle. Vincerà chi avrà terminato il gioco nel minor tempo possibile e per ogni palla conquistata verrà decurtato un secondo.

Al tiro della fune partecipano, invece, sei concorrenti per squadra. Il loro peso complessivo non potrà superare i 551 chilogrammi. Nel gioco della corsa dei sacchi saranno due i concorrenti per ciascuna squadra. Infine fra le disfide è prevista quella del gioco dei trampoli, un gioco antichissimo con cui il popolo si divertiva durante le feste. La gara si svolgerà lungo un percorso nel quale i concorrenti troveranno un ostacolo da aggirare. Prenderanno parte alla trentacinquesima edizione il rione Di Contro, il rione Settempeda, villa di Cesolo, il castello di Colleluce, quello di Serralta e la contrada Taccoli.

Al corteo storico hanno invece preso parte anche i rappresentanti del castello di San Severino, di Rocchetta, di San Lorenzo, dei Granali, di Serripola e Sant’Elena.

(nelle foto alcuni momenti del corteo, clicca sulle immagini per ingrandire)








Questo è un articolo pubblicato il 09-06-2014 alle 14:08 sul giornale del 10 giugno 2014 - 478 letture

In questo articolo si parla di attualità, san severino marche, daniele pallotta, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/5vM





logoEV
logoEV