Matelica: 'Papà mi violenta da 7 anni', confessione choc di una 13enne

violenza sessuale 1' di lettura 18/07/2014 - Vorremmo non dover scrivere questo articolo, invece purtroppo lo facciamo per raccontarvi una storia terribile.

Siamo a Matelica, tranquillo comune dell'entroterra. Qui vive una famiglia apparentemente normale. Apparentemente perché in realta così non è. A non essere normale è il padre, sui 45 anni, che da 7 anni abusa della figlia fino ad oggi indifesa.

Le violenze sono iniziate quando la bambina più o meno aveva sei anni, talmente piccola che non capiva neanche cosa le stesse succedendo. Ma in poco tempo se ne è subito accorta, perché l'orco, furbo, le aveva detto di non raccontare quei fatti a nessuno, neanche alla madre. Addirittura l'uomo aveva mostrato alla figlia dei filmini pornografici, raccomandandosi, sempre più preoccupato, di non dire nulla, altrimenti l'avrebbe uccisa.

Per 7 anni la storia si ripete di continuo, con minacce di morte anche telefoniche. Quest'ultime, tra l'altro, si riveleranno fondamentali per arrestare l'uomo.

Ad ottobre (2013) però la bambina si fa forza e stufa delle violenze ne parla alla madre. Sconcertata, ed anche lei impaurita, chiama subito i carabinieri. Partono le indagini da parte delle forze dell'ordine. Non è difficile trovare le prove di tale violenza, infatti tra intercettazioni telefoniche ed altro materiale il 45enne viene arrestato.

Nei giorni scorsi il tribunale di Macerata ha dato all'uomo 5 anni di reclusione per violenza sessuale aggravata e continuata. Il pm ne aveva chiesti 10. L'imputato, ovviamente, respinge ogni accusa.






Questo è un articolo pubblicato il 18-07-2014 alle 10:36 sul giornale del 19 luglio 2014 - 7119 letture

In questo articolo si parla di cronaca, matelica, violenza sessuale, Riccardo Antonelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/7oi





logoEV
logoEV