Ussita: denunciato bracconiere nel Parco dei Sibillini

Corpo Forestale dello Stato 1' di lettura 05/09/2014 - Aveva ucciso due cuccioli di cinghiale ed un capriolo e stava per tornare a prenderli, quando ai carabinieri di Ussita è arrivata una segnalazione su alcune carcasse già eviscerate e scuoiate lasciate vicine ad un fontanile in località Vallestretta di Ussita, nel cuore del Parco dei Sibillini.

All'arrivo della Forestale, nessuno era presente sul luogo, ma visto che gli animali erano stati ripuliti ed erano pronti per essere portati via, i militari hanno deciso di mettersi in appostamento per aspettare il ritorno del bracconiere. Pochi minuti dopo infatti è arrivato sul posto un giovane, che ha caricato tutto su un'automobile. Immediato l'intervento delle forze dell'ordine che hanno bloccato e denunciato il 26enne.

Da un'ispezione sul corpo dei cinghiali e del capriolo sono emersi dei proiettili a testimonianza del fatto che gli animali erano stati abbattuti a colpi di fucile.






Questo è un articolo pubblicato il 05-09-2014 alle 16:14 sul giornale del 06 settembre 2014 - 818 letture

In questo articolo si parla di cronaca, corpo forestale, ussita, corpo forestale dello stato, Riccardo Antonelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/9mo





logoEV
logoEV