San Severino: 'La musica del silenzio', appuntamento a Castello al Monte

2' di lettura 26/09/2014 - Si intitola “La musica del silenzio” la proposta che “i Teatri di Sanseverino” presentano, fuori abbonamento, questo fine settimana (sabato 27 e domenica 28 settembre) in due monasteri della città, quelli di Santa Chiara e di Santa Caterina, entrambi a Castello al Monte.

L’iniziativa, nata da un’idea del direttore artistico Francesco Rapaccioni, propone due distinti “Concerti in clausura” gratuiti nei luoghi della spiritualità settempedana. Protagonisti del doppio appuntamento saranno il coro di Sant’Agostino, diretto da Morena Rinaldi, e le voci dell’associazione “Sognalibro” che saranno accompagnate da Giammario Borri, come solista, Carlo Paniccià all’organo e Livia Eugeni al violino.

La prima delle due serate, sabato 27 settembre alle ore 21 al monastero di Santa Chiara, si intitola “Ave Madre di Grazia”. In programma: Ave Madre di Grazia (Pasquale Impagliatelli), Ave Maria (canto gregoriano), lettura “Lettera I di Santa Chiara alla Beata Agnese di Praga”, “Ognun m'entenda” (lauda dal Planctus Virginis), “Salve Regina” (canto gregoriano), lettura “Regala ciò che non hai” (Alessandro Manzoni), “Senza te Sacra Regina” (Antonio de Antiquis Venetus), “Madre dell'alba” (Mario Lanaro), “Cantico delle Creature” (Marco Frisina), lettura “Manoscritto di Baltimora”, “Musica di Festa” (Iotti – Rimoldo – Paniccià), “Ipharadisi” (canto tradizionale sudafricano), “Haleluya! Pelo Tsa Rona” (canto tradizionale sudafricano), “Ukuthula” (canto tradizionale sudafricano), lettura “Canto XXXIII Divina Commedia, Paradiso” (Dante Alighieri), “Ave Madre di Grazia” (Pasquale Impagliatelli).

Domenica 28 settembre, l’inizio del concerto è alle ore 17 al monastero di Santa Caterina, serata dal titolo: “Carità e Amore”. Sono in programma: “Ubi Caritas” (canto gregoriano), “Riu, Riu, Chiu” (Villancico del XVI secolo, anonimo), “Signor per la tua fe'” (fra Serafino Razzi), lettura “Ogni persona del mondo...” (Giammario Borri), “Cristo ver'huomo e Dio” (fra Serafino Razzi), “O sacrum convivium” (Luigi Molfino), “Pater noster” (Nikolai Kedrov), lettura “Inno alla carità” (San Paolo, I Cor 13, 1-18 ), “Ubi Caritas” (Giancarlo Aquilanti), lettura “Trova il tempo” (Madre Teresa di Calcutta), “Musica di Festa” (Iotti – Rimoldo – Paniccià), “Ipharadisi” (canto tradizionale sudafricano), “Haleluya! Pelo Tsa Rona” (canto tradizionale sudafricano), “Ukuthula” (canto tradizionale sudafricano).






Questo è un articolo pubblicato il 26-09-2014 alle 17:36 sul giornale del 27 settembre 2014 - 492 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, san severino marche, daniele pallotta, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/0gr





logoEV
logoEV