Il Matelica supera l'Amiternina e vola al terzo posto

L'esultanza del Matelica 4' di lettura 28/09/2014 - Il Matelica vuole dare continuità alla vittoria ottenuta fuori casa a discapito della Jesina ed infatti la squadra biancorossa non delude le aspettative dei tifosi vincendo 2-0 e offrendo a fasi alterne un bel calcio.

La sfida per i casalinghi è subito in salita, con Gadda che al 3' è costretto a lasciare zoppicante il terreno di gioco, dopo un ruvido scontro in difesa, al suo posto entra l'esperto Ercoli. Nel primo quarto d'ora di gioco si propone molto spesso l'Amiternina in avanti, ma con poca aggressività e poca precisione. La prima vera occasione della partita arriva quando Mangiola orchestra un bel contropiede servendo Vitone che viene steso al limite dell'area, purtroppo la punizione viene sprecata da Pazzi sulla barriera. I giocatori di mister Gianangeli capiscono che devono spingere e proprio al 18', sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Mangiola serve perfettamente dalla destra Gilardi che dimenticato dalla difesa abruzzese insacca in rete. Una timida Amiternina prova a farsi vedere in avanti con due tiri dalla distanza di Carrato. Il primo tempo si conclude con due belle azioni di Pazzi e Cacciatore che dopo aver dribblato i rispettivi difensori vengono atterrati al limite destro e sinistro dell'area. Inoltre la retroguardia matelicese appare un po' indecisa su una palla alta dentro l'area, ma non ne approffitta Dawid.

Il secondo tempo è ricco di emozioni, le difese non sono impeccabili e quindi si vengono a creare parecchi contropiedi; il primo di questi è al 55' quando il fantasista Cacciatore inventa per il subentrato Lanzi che rimette in mezzo per Mandorino, ma svirgola il pallone di controbalzo. Successivamente ghiotta opportunità per gli ospiti dove sugli sviluppi di un corner Terriaco è pescato tutto solo, ma conclude a lato. In questo momento sale in cattedra il n°10 biancorosso che prima lancia col contagiri Lanza (la conclusione al volo finisce a lato) e poi al 67', lo stesso Cacciatore, si fa 30 metri palla al piede dribblando tre avversari, ma non è lesto davanti la porta a gonfiare la rete. Dopo qualche errore di troppo viene sostituito Pazzi per Ambrosini al 70' che poco dopo, nell'ennesimo contropiede, finta il tiro, rientra e con un destro a giro trova il miracoloso salvataggio sulla linea del difensore a portiere battuto. Ma è solo questione di minuti il raddoppio del Matelica per chiudere la pratica Amiternina, infatti ormai gli abbruzzesi sono rintanati in difesa con i matelicesi riversati in attacco ed arrabbiati per un rigore non concesso su Ambrosini trattenuto mentre si apprestava ad appoggiare in rete su cross basso di Cacciatore. Qualche minuto dopo viene espulso all'85' per doppia ammonizione il difensore Di Ciccio, per un fallo veniale ma intenzionale a centrocampo. Il Matelica è affamato: all'87' triangolo magico di Cacciatore con Mangiola che, con grande dose di generosità, la serve dentro per il destro secco di Ambrosini: 2 a 0. Nemmeno il secondo gol sazia Cristian Cacciatore che vuole anche lui gloria, ma la Dea bendata non è dalla sua parte perchè dopo averne messo a sedere uno con una finta fulminante, spara a botta sicura verso la porta con il palo gli nega la gioia della marcatura.

Degni di nota gli assistenti delll'arbitro Fagnani e Spadi di Roma sempre attenti e mai distratti sui vari fuorigioco ed irregolarità. Prossimo incontro fuori casa con il San Nicolò.

MATELICA-AMITERNINA 2-0

S.S.Matelica: Spitoni, Ranucci, Corazzi(8''s.t.Lanzi), Vitone, Gilardi, Bucciarelli, Mandorino, Gadda (8' Ercoli), Pazzi(25''s.t. Ambrosini), Cacciatore, Mangiola. (A disp.:Passeri, Scotini, Zivkov, Jachetta, Lazzoni, Api.) All. Franco Gianangeli.

Amiternina: Di Fabio, Di Ciccio, Mariani, Valente, Santilli (1''s.t. Gizzi), Carrato, Rausa, Lenart Dawid, Terriaca, Torbidone, Di Paolo. (A disp.: Gerosi, Shipple, Scordella, Marcotullio, Ciannelli, Lenart Lukasz, D'Alessandro, Costi.) All. Vincenzino Angelone.

Reti: 18' Gilardi, 87' Ambrosini.

Note: ammoniti Ranucci 30', Gilardi 50', Ambrosini 87', Di Paolo 15', Di Ciccio espulso per doppia ammonizione 27' e 85'.

Classifica: Maceratese 12, Sambenedettese 10, Matelica 9, Campobasso 8, Castelfidardo 8, Chieti 8, San Nicolò 7, Recanatese 6, Civitanovese 5, Amiternina 4, Fano 4, Fermana 4, Giulianova 4, Jesina 2, Olympia Agnonese 2, Termoli 2, Vis Pesaro 2, Celano Marsica 0.

LEGGI ANCHE
Chieti - Civitanovese: http://vivere.biz/0jv
Vis Pesaro - Jesina: http://vivere.biz/0jQ
Sambenedettese - Fano: http://vivere.biz/0jw
(clicca sulle immagini per ingrandire)


   

di Gianluca Francavilla







Questo è un articolo pubblicato il 28-09-2014 alle 18:22 sul giornale del 29 settembre 2014 - 810 letture

In questo articolo si parla di sport, matelica, serie d, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/0jO





logoEV
logoEV