Halley, coach Pecchia dopo la sconfitta: 'Non è stata solo colpa nostra'

2' di lettura 03/12/2014 - Coach Pecchia ha lasciato passare il weekend, si è rivisto il video, e se possibile l’amarezza è aumentata ancora di più.

“Finita la partita sabato, ero completamente arrabbiato con la squadra, perché è sembrata svogliata e slegata. Rivedendo il video, emerge però con chiarezza anche che la partita da parte degli arbitri è stata completametne sbagliata, si è incanalata su un binario in cui la fisicità illegale ha avuto la meglio sulla pallacanestro. Ai loro errori si sono sommati i nostri e il primo quarto ha segnato la fine della partita. Il divario non è stato più possinile colmarlo, anche perché l’atteggiamento degli avversari non è cambiato, al limite della provocazione e il tutto è stato tollerato. Tra l’altro era anche difficile stare in piedi, e questo è un problema storico di quel campo, al limite dell’omologabilità. Loro sanno di questo, e ci giocano sopra. Alla fine, quando uno quando l’altro, i nostri erano tutti per terra. Dispiace, alla fine, rivedere una brutta partita, non solo nostra, ma in generale. Quello che si è visto è totalmente indecoroso. Noi, comunque, la partita l’abbiamo persa e dagli errori dobbiamo fare tesoro. Rivedremo il video, dobbiamo metterci in testa che alcune partite saranno così, e quando l’asticella del gioco fisico si alzerà, dovremo saperci adattare, partendo già dall’allenamento. Inoltre, a livello tecnico, dobbiamo completare l’inserimento di David Dolic nel nostro sistema”.

Martedì l’avversario sarà temibilissimo, arriva Falconara: “Ha giocato un bellisimo derby contro Osimo, un livello di pallacanestro altissimo, è sembrata più una partita di alti livelli di DNB che di DNC, è una squadra ottima sotto tutti i punti di vista, sia in attacco che in difesa, sa dettare i ritmi e sa contenere l’avversario nei propri punti di forza. Sa fare contropiede al momento giusto o abbassare la velocità quando serve. E’un avversario fuori dalla nostra portata, a livello di individualità. Servirà una difesa completamente diversa da quella vista sabato, molto più attenta. E sarà un momento importante per noi: la sconfitta di Perugia ha evidenziato il carattere nostro. Falconara può e deve rappresentare una ripartenza, pur concedendo che la partita è difficilissima”.






Questo è un articolo pubblicato il 03-12-2014 alle 15:22 sul giornale del 04 dicembre 2014 - 409 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, matelica, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/acrg





logoEV
logoEV