Tutto pronto per Vigor Matelica - Falconara, arriva anche il Playgroung game

2' di lettura 09/12/2014 - Marco Gnaccarini, Emiliano Benini, Gennaro Tessitore, Andrea Maggiotto. Vi bastano? Altrimenti, possiamo aggiungerci Lorenzo Baldoni e Simone Pozzetti.

Poco da dire, la Sandretto Falconara che sbarca al PalaCarifac è una supersquadra, allestita con un unico obiettivo: arrivare tra le prime tre e poi giocarsi la promozione nei gironi successivi. Falconara è anche la squadra con cui la Vigor ha splendidamente duellato nelle finali playoff di due anni fa, battendola alla quinta partita.

Beh, per darvi un’idea, di quella squadra uno, se non il primo, dei terminali in attacco era Bartoli. Lo ritroveremo anche stasera, ma viene “dopo” quei signori che abbiamo elencato sopra, ognuno dei quali potrebbe essere primo violino in una buona squadra di DNC.

La caratura di questa squadra è tutta nelle parole, e nel rispetto, di coach Pecchia: “ho visto giocare Falconara in un bellisimo derby contro Osimo, un livello di pallacanestro altissimo, è sembrata più una partita di alti livelli di DNB che di DNC, è una squadra ottima sotto tutti i punti di vista, sia in attacco che in difesa, sa dettare i ritmi e sa contenere l’avversario nei propri punti di forza. Sa fare contropiede al momento giusto o abbassare la velocità quando serve. E’un avversario fuori dalla nostra portata, a livello di individualità. Servirà una difesa completamente diversa da quella vista sabato, molto più attenta. E sarà un momento importante per noi: la sconfitta di Perugia ha evidenziato il carattere nostro. Falconara può e deve rappresentare una ripartenza, pur concedendo che la partita è difficilissima”.

Il calore dei tifosi potrà e dovrà essere l’uomo in più per la Vigor. A proposito dei tifosi, ricordiamo la novità assoluta per il basket matelicese e i suoi tifosi: stasera al PalaCarifac arriva il Playground game! In cosa consiste? A partire già dalla supersfida di martedì contro Falconara, e fino al termine della stagione in ogni partita casalinga, all'ingresso, ad ogni spettatore verrà consegnato un cartoncino con un numero. Durante l'intervallo, verranno estratti dei numeri e i possessori potranno guadagnarsi, dalla linea del tiro libero, un premio. E per chi non ci riuscirà, veranno comunque consegnati dei gadget della squadra!






Questo è un articolo pubblicato il 09-12-2014 alle 11:27 sul giornale del 10 dicembre 2014 - 779 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, matelica, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/acFH