Rugby: Camerino trema ma non fallisce

1' di lettura 14/12/2014 - Babbo Natale promette e mantiene. Come poteva essere altrimenti? Bottino pieno per il Cus Camerino, benché arrivato a San Lorenzo in Campo, con l’organico ampiamente rimaneggiato. Morale alle stelle per l’ultima di andata.

Nella prima parte di gara, emerge la squadra ospite che, “alla mano” evidenzia aperture di gioco notevoli tali da portare il giusto tornaconto. Sul 19 a 5 per i camerti si va al riposo. Alla ripartenza, un San Lorenzo forte e determinato, un collettivo di tutto rispetto. I cussini paiono a tratti intimoriti e attoniti. Si chiudono sulla difensiva. Sono trenta minuti delicati durante i quali il San Lorenzo impone il proprio gioco. Forte e ben organizzato il pacchetto di mischia dei padroni di casa, nettamente superiore a quello avversario. Per i pesaresi due complessivamente le mete, di mischia, tutta forza e coraggio. Per gli universitari, cinque sono le mete: Cerqueti, Antonelli (2), Paganelli e Morselli, tre trasformate da Giordani. Buona la prova dei tre-quarti, in affanno troppe volte la difesa.

In chiusura del girone di andata, il tabellino del Cus Camerino è di tutto rispetto. Tanto di cappello ai “cinghiali” gialloneri che incassano 33 punti sui 35 complessivi in palio, 251 punti fatti e solamente 40 al passivo. Per meglio capirci, significa aver vinto tutte le partite e vantare l’imbattibilità del girone.

SAN LORENZO - CAMERINO 10 - 31


da Paolo Ortolani
Cus Camerino Rugby





Questo è un articolo pubblicato il 14-12-2014 alle 21:50 sul giornale del 15 dicembre 2014 - 548 letture

In questo articolo si parla di sport, rugby, camerino, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/acVU





logoEV
logoEV