Una nuova sala all'Hospice di San Severino

2' di lettura 15/12/2014 - Con l’inaugurazione di una nuova sala, un luogo completamente dedicato ai pazienti e ai loro familiari, l’Hospice di San Severino Marche, struttura per i malati terminali che sorge presso l’ospedale “Bartolomeo Eustachio”, continua a crescere.

Domani (martedì 16 dicembre) taglio del nastro, alle ore 11, dei nuovi spazi denominati “Sala Agave” che, come tutte le stanze dell’Hospice, avrà il nome di un fiore. Alla cerimonia prenderanno parte il direttore dell’Area Vasta n.3, Pierluigi Gigliucci, il responsabile dell’Hospice, Sergio Giorgetti, il sindaco, Cesare Martini, l’assessore comunale alla Sanità, Vincenzo Felicioli.

“Con l’apertura di questa nuova sala - sottolinea il dott. Sergio Giorgetti - continua il progetto di umanizzazione delle cure che mira a mettere al centro il paziente e la sua famiglia. Questa sala è stata pensata, un po’ come il salotto di casa, per garantire la privacy delle persone che potranno ricevere i propri cari, ascoltare musica, vedere film, pregare oppure semplicemente ascoltare il silenzio”.

La realizzazione della struttura, gli arredi, l’impiantistica audio e video sono stati il frutto di una donazione della Fondazione “L’Anello della Vita onlus” che da sempre sostiene l’Hospice di San Severino Marche e, in particolare, del dottor Aldo de Zordo che, prima di morire, ha voluto scrivere queste semplici parole: “Ecco allora che qui, in questo accogliente ambiente, si è cercato di ricostruire non certo la nostra casa, cosa questa certo impossibile: ma qualcosa che ad essa, magari anche solo per un momento, ci potesse riportare un odore, il toccare un oggetto per noi familiare, sentirsi un po’ fuori da questo ambiente, ascoltare qualche canzone o musica preferita, farsi un caffè, un tè, seguire di più le vite degli altri. Insomma sfuggire da dove necessariamente siamo costretti momentaneamente a vivere”.








Questo è un articolo pubblicato il 15-12-2014 alle 16:17 sul giornale del 16 dicembre 2014 - 660 letture

In questo articolo si parla di attualità, san severino marche, daniele pallotta, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/acYB