Rugby: Camerino travolge di nuovo Fabriano

1' di lettura 11/01/2015 - Sulle ali dell’entusiasmo, in casa giallonera si riprende il cammino verso la volata finale che, fino ad oggi, la vede protagonista indiscussa. Con questo spirito il Camerino affronta il Fabriano nella prima di ritorno.

Una squadra, la camerte, che si conferma per il Fabriano come vera “bestia nera”: 133 punti a 0 nei due scontri diretti di campionato.

Arbitra Piccolantonio di Porto sant’Elpidio. Il tutto si è svolto a senso unico. Una sola la sortita decisamente pericolosa da parte dei cartai, verso la linea di meta universitaria, fallita per un soffio proprio negli ultimi decimetri. Dei camerti non si può che sottolineare un rugby accademico, una gara perfetta, inappuntabile, non solo dal punto di vista tecnico ma anche emotivo e comportamentale, a causa del nervosismo emerso nei frangenti finali. Anche questo segno di maturità.

Le mete: Paganelli (3), Pagliarini (2), Roccetti (2), Antonelli, Cerqueti, Corsalini, Giordani e Ossoli. Mattatore dalla piazzola Giordani. Risultato finale: 81 a 0 per il Cus Camerino. Il XV della città ducale continua a confermare il suo splendido momento di forma. Gioca divertendo e divertendosi, spirito giusto e vincente in tutti gli sport. Questo è solo il quarto anno di attività. Da sottolineare la media anagrafica dei “ragazzini”, sensibilmente giovane e quindi promettente per un futuro ancor più ricco di soddisfazioni. Del Fabriano si deve riconoscere la volontà di esserci sempre e in piena convinzione. Non hanno mollato mai fino all’ultimo minuto. Domenica 18 gennaio scontro al vertice. Ad Ascoli Piceno, l’Amatori attende un Camerino deciso a fare bottino pieno.

CUS CAMERINO - FABRIANO 81 - 0


da Paolo Ortolani
Cus Camerino Rugby





Questo è un articolo pubblicato il 11-01-2015 alle 18:55 sul giornale del 12 gennaio 2015 - 773 letture

In questo articolo si parla di sport, rugby, fabriano, camerino, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/adRp





logoEV
logoEV