Semplificazione fiscale: 730 precompilato e consultabile solo on line. Un rebus? Ci pensa il Caf CNA

CNA - Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa 1' di lettura 19/01/2015 - Con l’entrata in vigore del Dl sulla semplificazione fiscale, si ridisegna il funzionamento di molte norme fiscali, come il Modello 730 precompilato.Questo significa che nel 2015 il 730 precompilato non arriverà a casa per posta ordinaria, ma sarà consultabile esclusivamente per via telematica, con procedure di registrazione non molto semplici.

Una nuova soluzione che non mancherà di creare difficoltà, soprattutto ai cittadini, come i più anziani, che non sono avvezzi all’uso del computer né ovviamente esperti in materia di fisco. Oltre al fatto che gran parte dei pensionati non è dotata di un computer o non ha le conoscenze necessarie per reperire online tale adempimento, ricordiamo che nella maggior parte dei casi il modello andrà modificato o integrato, per esempio nella parte detrazioni.

Uno dei punti più critici dell’applicazione effettiva del Modello 730 precompilato riguarda le spese sanitarie che, per il solo 2015, non saranno inserite in dichiarazione.
Si prevede che questa «falla» dovrebbe comportare problemi per circa il 70% delle dichiarazioni dei redditi che necessiteranno di integrazioni.

Anche in questa occasione il Caf della CNA Provinciale di Macerata è a disposizione dei cittadini: con una delega degli interessati, infatti, i nostri uffici possono occuparsi di tutte le operazioni, prendendosi in carico anche la responsabilità della dichiarazione, che libera completamente il contribuente dal rischio di errore e dalle sue conseguenze.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-01-2015 alle 18:28 sul giornale del 20 gennaio 2015 - 527 letture

In questo articolo si parla di attualità, cna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aedi





logoEV
logoEV