Basket: l'Halley stravince contro Civitanova

3' di lettura 07/02/2015 - Matelica ospita Civitanova in un derby che per i biancorossi padroni di casa può avere un solo ed unico risultato: vincere, per continuare a inseguire un terzo posto divenuto complicatissimo da raggiungere dopo la sconfitta di Campli, ma ancora non impossibile.

E mentre si gioca, i tifosi tengono infatti un occhio al Live della partita di Pesaro, uno degli scontri diretti che ci riguardano da vicino, con la Pisarum che cercherà di sgambettare (con il plauso dei matelicesi) proprio la lanciatissima Campli.

Matelica parte con il piede giusto, concentrata e con un ritmo alto, poggiando il gioco soprattutto sui suoi due lunghi, Amoroso e Dolic (17 punti in due solo nel primo periodo) e arrivando a doppiare i civitanovesi (28-14) al termine del primo quarto. E’ una battaglia d’area, con il solo centro ospite, Valentini, in grado di opporre resistenza. Inizia il secondo quarto ed è Usberti a scavare ancora di più il solco, con un canestro e un fallo che frutta un libero (31-14). La Vigor tira meglio, passa meglio la palla (6 assist di squadra contro 3) e tira giù il doppio dei rimbalzi. In queste cifre c’è la differenza tra le due squadre in questa prima parte dell’incontro. Anche Valentini ormai deve fare i conti con una difesa matelicese che si è adeguata a lui, ma Civitanova trova una bocca da fuoco in Lupetti, tre canestri in breve che mantengono Civitanova viva, anche se non basta perché nel frattempo si è acceso anche Novatti, con nove punti velocissimi. E Matelica arriva al + 20, 47-27, che è anche il risultato dell’intervallo lungo.

E quando, al rientro in campo, Civitanova deve constatare che gli uomini di coach Pecchia non hanno abbassato la guardia, la partita è sostanzialmente finita, con la Vigor che arriva al +30 (63-33), a 3’ dal termine del quarto. I giocatori si sono quindi riscattati al massimo davanti al loro pubblico, e se al PalaCarifac tutto è ormai deciso, il dispiacere per i tifosi matelicesi viene da Pesaro, dove i giovani monelli della Pisarum, dopo aver illuso fino all’intervallo, hanno dovuto cedere, punto dopo punto, alla macchina da guerra abruzzese Campli, chiudendo alla fine sotto per 54-67. Matelica invece chiude l’incontro sul rotondo risultato di 85-55.

Vigor Halley Matelica – Virtus Civitanova: 85 – 55 (28 – 14; 47 – 27; 69 – 39)

MATELICA: Ferretti 10, Novatti 9, Nasini 9, Amoroso 14, Dolic 19, Sorci 8, Pecchia, Servadio 2, Cintioli 2, Usberti 12. All.re Andrea Pecchia

CIVITANOVA: Lupetti 16, Tessitore, Felicioni 8, Valentini 14, Principi 12, Grande, Tegazi 3, Severini 2, Foresi, Egidi. All.re Raffaele Rossi

Classifica: Basket Ortona 32, Sandretto Falconara 28, Campli Basket 24*, Vigor Matelica 22*, Robur Osimo 20, Pisaurum Pesaro 20*, Basket Tolentino 20, Pallacanestro Pedaso 16, Valdiceppo Basket 14, Virtus Civitanova 12*, Perugia Basket 10, Pescara Basket 10, U.S. Loreto Pesaro 8, Basket Gubbio 6. (* una partita in più)






Questo è un articolo pubblicato il 07-02-2015 alle 20:53 sul giornale del 09 febbraio 2015 - 661 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, matelica, civitanova, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/ae6m





logoEV
logoEV