Matelica: tentano di truffare un'anziana, ma il marito li mette in fuga ed i carabinieri li acciuffano

Carabinieri 1' di lettura 13/02/2015 - "Siamo della parrocchia" e l'anziana matelicese gli apre la porta. Quello che succede dopo è la classica truffa: i due si fingono guaritori religiosi facendosi indicare la camera da letto per rubare oro ed oggetti preziosi, ma qualcosa va storto.

Infatti, proprio mentre il piano stava per essere portato al termine, il marito rientra a casa. La coppia si impaurisce e se la da a gambe. Quello che non sanno è che proprio quella sera è in atto un'operazione congiunta tra i militari delle varie caserme mirata al controllo dell'alto maceratese. Ed infatti i truffatori, i siciliani S.P. e S.G. di circa 50 anni, poco dopo vengono beccati a Fiuminata insieme ad altri due malviventi con precedenti appunto per truffa aggravata in concorso. Per tutti e quattro è scattata la procedura per l'emissione del foglio di via obbligatorio per i Comuni di Matelica e Fiuminata e per i due siciliani 50enni anche la denuncia.

Sempre durante le operazioni congiunte dei carabinieri, anche a Muccia sono stati emessi altri fogli di via: quattro stranieri residenti a Perugia, tre rumeni ed un polacco, viaggiavano infatti a bordo di un'Opel Astra con vari arnesi da scasso sotto i sedili.

Tornando a Matelica invece, da segnalare anche tre pesanti contravvenzioni a carico di un esercizio pubblico ed una struttura ricettiva per l'impiego di lavoratori non in regola.






Questo è un articolo pubblicato il 13-02-2015 alle 11:04 sul giornale del 14 febbraio 2015 - 1615 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, matelica, fiuminata, muccia, Riccardo Antonelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/afl3





logoEV
logoEV