Juniores, multate Robur e Camerino. Del Natale: 'Picchiato e squalificato. Lascio il calcio'

Pallone 2' di lettura 26/02/2015 - Si riaccende la polemica dopo la rissa avvenuta a fine partita tra Robur e Camerino valida per il campionato regionale juniores. Nel parapiglia generale due persone erano finite al pronto soccorso ed era stato necessario anche l'intervento della polizia.

Ricostruiamo la vicenda. Succede tutto nel finale con il Camerino che segna il gol vittoria nell'ultimo minuto di recupero. Al triplice fischio i giocatori della squadra di casa (la Robur Macerata) accerchiano l'arbitro a metà campo per delle proteste. Nel frattempo si accende una mischia davanti agli spogliatoi. Tutto parte da un diverbio tra due giovani calciatori, ma poi la rissa si allarga e prendono parte anche alcuni genitori che non erano autorizzati a scendere in quella zona. Finisce come detto prima, con due persone trasportate al pronto soccorso e l'intervento della polizia. Una tra queste è proprio l'allenatore del Camerino, Fabio Del Natale, colpito in pieno volto e costretto ad una prognosi di 6 giorni.

Passano un paio di giorni e finalmente ecco le decisioni del giudice sportivo: 300 euro di multa ad entrambe le società e squalifica fino al 29 marzo per il mister camerte.

"Sono stato picchiato per aver difeso un mio calciatore mentre cercavo di portare la squadra nello spogliatoio - spiega Del Natale - ed ora vengo squalificato per 'aver preso parte al parapiglia' (si legge nel comunicato ufficiale ndr). Nessun altro è stato menzionato tra le squalifiche ed inoltre nei provvedimenti disciplinari figura anche la presenza di alcuni nostri tifosi nella rissa. L'arbitro, mentre succedeva tutto questo, era fermo a centrocampo. E' una cosa scandalosa e sono disgustato da quanto successo, soprattutto perché c'è stata una netta disparità nel giudicare il comportamento della Robur ed il nostro. Se questo è diventato il calcio a livello provinciale - conclude - sono costretto ad andare fino in fondo per vie legali. Una volta chiarita la questione, o anche prima, lascerò questo sport."

Parole dure che confermano il fatto che la partita tra Robur e Camerino è ancora in corso. Purtroppo però, non si tratta di calcio.

E di calcio si è smesso di parlare anche dal minuto 81 della partita nella categoria Allievi tra Camerino e Valdichientisangiusto. Alla squadra camerte, che giocava in casa, è stata attribuita la vittoria a tavolino in seguito al comportamento minaccioso dei giocatori ospiti nei confronti dell'arbitro. Nello specifico il direttore di gara, dopo aver espulso ben quattro giocatori del Valdichienti, veniva accerchiato e spintonato fino al punto di non poter più proseguire il match in sicurezza. Il giudice sportivo in questo caso ha assegnato il 3 a 0 al Camerino ed una multa di 200 euro con penalizzazione di un punto in classifica alla formazione del Valdichientisangiusto.






Questo è un articolo pubblicato il 26-02-2015 alle 12:02 sul giornale del 27 febbraio 2015 - 986 letture

In questo articolo si parla di sport, macerata, calcio, camerino, juniores, allievi, Riccardo Antonelli, articolo, robur macerata, valdichientisangiusto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/afWk





logoEV
logoEV