Primarie: c'è Ceriscioli. Marcolini domina San Severino, Camerino e provincia, ma non basta

Luca Ceriscioli 1' di lettura 02/03/2015 - Sono 43.588 i marchigiani ad aver votato per queste decisive primarie in vista delle vicine regionali. Il vincitore alla fine è stato Luca Ceriscioli, ex sindaco di Pesaro, che ha raccolto 22.760 preferenze (52,53%) contro le 19.979 (46,11%) di Pietro Marcolini e le 587 (1,35%) di Ninel Donini.

Decisivo il 71,87% dei voti andato a Ceriscioli nella provincia di Pesaro. A Marcolini invece non basta la provincia di Ancona ed un ampio consenso in quella di Macerata (65,26% con 6069 voti contro i 3121 del vincitore).

Risultati analoghi al livello provinciale a Camerino e San Severino. Nella città camerte hanno votato in 207: 137 per Marcolini, 69 per Ceriscioli e 1 per Donini. A San Severino invece hanno votato in 210: 189 Marcolini, 21 Ceriscioli, 0 Donini.

Se il PD settempedano e buona parte di quello di Camerino ha decisamente espresso il suo consenso a Marcolini, a Matelica è Ceriscioli a spuntarla con 149 voti. A Marcolini solo 60 preferenze ed 1, infine, a Donini.

La partecipazione al voto si è così distribuita sul territorio: 12.237 votanti in provincia di Pesaro Urbino, 9.436 in provincia di Ascoli Piceno, 9.370 in provincia di Macerata, 8.742 in provincia di Ancona e 3.803 in provincia di Fermo.






Questo è un articolo pubblicato il 02-03-2015 alle 12:13 sul giornale del 03 marzo 2015 - 3053 letture

In questo articolo si parla di politica, pd, primarie, risultati primarie, Ceriscioli, marcolini, Riccardo Antonelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/af8N





logoEV
logoEV