A Camerino una consultazione sul piano di gestione del rischio alluvioni

Maltempo, San Severino 2' di lettura 20/03/2015 - “Una consultazione pubblica che accoglie, con favore, le opinioni di tutti, per contrastare, insieme, il rischio delle alluvioni”. Lo anticipa l’assessore alla Difesa del Suolo, Paola Giorgi, confermando il coinvolgimento di tutta la comunità regionale nella realizzazione del Piano di gestione del rischio alluvioni.

A Camerino, il prossimo 25 marzo, presso la Sala degli Stemmi di Palazzo Ducale, con inizio alle ore 15.00, si terrà il secondo incontro pubblico per recepire la nuova direttiva europea sul rischio alluvioni. La prima consultazione si è svolta, nel 2013, a Porto Sant’Elpidio, con la partecipazione delle istituzioni, delle associazioni, delle categorie economiche e degli ordini professionali.

La direttiva Ue, emanata nel 2007, prevede che, entro il 2015, vadano approvati i Piani di gestione a livello di distretto idrografico: entità territoriale che accorpa più bacini idrografici. In tutta Italia le attività sono coordinate dalla Autorità di bacino nazionali; le Marche sono suddivise tra il distretto dell’Appennino settentrionale, che fa riferimento all’Autorità dell’Arno e il distretto dell’Appennino centrale, che fa capo all’Autorità del Tevere.

La prima fase del lavoro ha riguardato la mappatura delle aree a rischio di esondazione, secondo i nuovi criteri europei, che viene portata ora all’esame della comunità regionale per acquisire, indicazioni e osservazioni. “Il confronto rappresenta un passo importante per affinare le strategie del Piano e consentire ai cittadini di influenzare l’approccio sul tema con le proprie idee e la prioria esperienza, messe a disposizione della collettività per operare le scelte migliori - afferma l’assessore Giorgi – A Camerino sarà proposto anche un questionario da compilare che consente una lettura critica del Piano e la possibilità di segnalare le priorità della zona in cui vive il cittadino, allo scopo di migliorare la prevenzione e la gestione degli eventi alluvionali nel distretto idrografico dell’Appennino centrale a cui appartengono le Marche”.

L’appuntamento è organizzato dall’Autorità di bacino del fiume Tevere e dalla Regione Marche. Parteciperà anche l’assessore regionale all’Agricoltura, Maura Malaspina, per la competenza sui Consorzi di bonifica. La consultazione pubblica riguarderà, contestualmente, l’aggiornamento del Piano di gestione della risorsa idrica del Distretto idrografico dell’Appennino centrale, oggetto di confronto già dal luglio 2014.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-03-2015 alle 12:34 sul giornale del 21 marzo 2015 - 348 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, camerino, alluvioni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ag1S





logoEV
logoEV