Il Verdicchio di Matelica al Vinitaly con 6 aziende: il resoconto

2' di lettura 28/03/2015 - Il Verdicchio va al Vinitaly. L'evento del vino più atteso dell'anno nel mondo ha reso protagoniste 112 aziende marchigiane tra cui 6 matelicesi.

150mila i visitatori, 2600 i giornalisti da oltre 46 nazioni e 576mila circa le bottiglie stappate. Questi i numeri della 49esima edizione. Belisario, Bisci, Borgo Paglianetto, Gagliardi, La Monacesca e Lamelia invece le cantine di Matelica presenti all'evento.

"Il risultato centra l’obiettivo che ci eravamo prefissati - afferma Ettore Riello, presidente di Veronafiere - Grazie all’aumento del 34% degli investimenti dedicati all’incoming e alla collaborazione con il Ministero dello Sviluppo economico, l’Agenzia-ICE e il Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, abbiamo aumentato la già alta partecipazione di buyer stranieri".

"Trovo che Vinitaly sia una fiera davvero spettacolare - racconta Marne Anderson del Wine Sales For Star Distributors di Memphis, Tennessee USA - È la mia prima volta qui e posso dire che la manifestazione si distingue per professionalità, design ed organizzazione. È una grande occasione per approfondire la conoscenza del vino italiano e soprattutto per assaporarlo in comodità e acquisirne la vera essenza. È un’occasione unica soprattutto per la formazione, attraverso diversi seminari e per scoprire i piccoli produttori."

Piccoli produttori appunto tra cui quelli matelicesi: “Il nostro obiettivo principale oggi – ci spiega il responsabile del marchio Lamelia, Denis Cingolani - è quello di affermare la qualità del nostro prodotto e diffondere anche l’immagine in cui la cultura del vino si tramanda, ancora, di generazione in generazione, coinvolgendo anche tanti giovani che decidono di puntare su questo settore come occasione di sviluppo professionale Il Vinitaly si conferma come punto di riferimento dinamico e qualificato per la promozione commerciale e culturale di questi prodotti sui mercati globali. Appena di ritorno dal Prowein di Dusseldorf, in Germania, qualche giorno fa, noi come molti altri colleghi siamo di nuovo in pista qui a Verona. La nostra giovane azienda si sta affacciando nei diversi mercati, nazionali ed internazionali, riscuotendo un inaspettato successo specialmente per il Verdicchio di Matelica Doc. Abbiamo infatti notato che quest’interesse per la Doc blasonata è in continuo aumento. La notorietà dei vini matelicesi, quindi, è in crescita grazie all'unicità del territorio che rende irriproducibile questa etichetta. Il microclima e l’esposizione della nostra vallata posta a nord-sud sono elementi essenziali che fanno grande il nostro Verdicchio."

La kermesse veronese ha permesso alla Regione Marche di promuoversi grazie anche alla presenza di testimonial come la campionessa di scherma Elisa Di Francisca e l'attore Neri Marcoré. Una quattro giorni quindi ben riuscita e soddisfacente per tutte le aziende presenti, soprattutto quelle marchigiane, sempre più forti sul mercato italiano ed estero.

(sotto alcune immagini dell'evento, clicca sulle foto per ingrandire)








Questo è un articolo pubblicato il 28-03-2015 alle 19:22 sul giornale del 30 marzo 2015 - 739 letture

In questo articolo si parla di attualità, vino, matelica, marche, vinitaly, Riccardo Antonelli, articolo, verdicchio di matelica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ahnN





logoEV
logoEV