Un accordo tra Unicam, Comune di San Ginesio, Ipsia e Consorzio del Mobile

1' di lettura 14/04/2015 - È stato siglato e presentato questa mattina, nella sede del rettorato dell’Università di Camerino, un accordo tra l’Ateneo, il Comune di San Ginesio, l’Istituto Professionale di Stato per l’Industria e l’Artigianato ‘Renzo Frau’ di Sarnano e il Consorzio del Mobile S.p.A. - entro Tecnologico Settore Legno-Arredo, volto a mantenere e sviluppare proficui rapporti di collaborazione fra i vari enti per lo svolgimento di iniziative e attività di formazione e di ricerca, sviluppo tecnologico ed innovazione.

"L’Università di Camerino - ha dichiarato il Rettore Flavio Corradini - è sempre più impegnata ad entrare in relazione con i numerosi attori del nostro territorio e proprio in quest’ottica si inserisce l’accordo che abbiamo firmato oggi (martedì 14 aprile ndr) e che prevede l’attivazione di collaborazioni scientifiche e didattiche su temi specifici di comune interesse con particolare riferimento ai settori dell’arredo, del design, del restauro e della progettazione; l’organizzazione di convegni, seminari, workshop; la promozione di tirocini formativi e di orientamento e di altre attività didattiche e divulgative, anche per gli insegnanti; l’attivazione di borse di studio o assegni di ricerca".

L’accordo è stato firmato e presentato dal Rettore UNICAM Flavio Corradini, dal Pro Rettore Vicario Claudio Pettinari, dal Sindaco del Comune di San Ginesio Mario Scagnetti, dal Dirigente scolastico dell’Istituto professionale ‘Renzo Frau’ di Sarnano, Maurizio Cavallaro e dal Presidente del Consorzio Tecnologico S.P.A. Settore LegnoArredo (Cosmob), Claudio Ferri.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-04-2015 alle 17:47 sul giornale del 15 aprile 2015 - 391 letture

In questo articolo si parla di attualità, san ginesio, Unicam, ipsia renzo frau, consorzio del mobile

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ah4K