Il settempedano Fabrizio Castori vola in Serie A con il suo Carpi

Fabrizio Castori 1' di lettura 28/04/2015 - Il Carpi di Fabrizio Castori è in Serie A per la prima volta nella storia del calcio. E' lo 0 a 0 maturato in casa con il Bari a far esplodere la festa nella città emiliana.

Da squadra in lotta per la salvezza ad agosto a neopromossa in serie A ora a fine aprile. Proprio qualche settimana fa vi avevamo parlato della realtà biancorossa e del suo tecnico (leggi l'articolo) e già da allora si respirava profumo di massima serie. Ora la matematica ha confermato il Carpi squadra più forte della serie cadetta e trasformato il sogno in realtà.

"Non voglio fighetti, ma solo gente che sputa sangue" aveva detto qualche tempo fa proprio il settempedano Fabrizio Castori. Ed è proprio dalla scelta di un allenatore così sanguigno che il Carpi ha trovato la forza per affrontare questo campionato a testa alta. Ricordiamo infatti che i carpigiani nel 2009 erano solo in Serie D.

Per Castori questa è la promozione più importante della sua carriera. Tante le panchine su cui si è seduto, a partire da quelle della Belfortese e del San Vicino, fino a Tolentino, Cerreto, Camerino, Urbisaglia, Grottese e Monturanese. Tra le 'big' Lanciano, Cesena, Salernitana, Piacenza, Ascoli, Varese e Reggina. Poi l'approdo a Carpi. In futuro chissà.

Per ora però, complimenti al mister!






Questo è un articolo pubblicato il 28-04-2015 alle 22:26 sul giornale del 29 aprile 2015 - 1175 letture

In questo articolo si parla di sport, san severino marche, serie A, fabrizio castori, carpi, Riccardo Antonelli, articolo, Castori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aiI6





logoEV
logoEV