Importante finanziamento europeo per l'Università di Camerino

unicam 1' di lettura 29/05/2015 - La Prof.ssa Piera Di Martino, responsabile del laboratorio di Tecnologia e Biotecnologia Farmaceutiche della Scuola Unicam di Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute, con la collaborazione della Dott.ssa Roberta Censi, ricercatrice presso lo stesso laboratorio, è risultata vincitrice di un cospicuo finanziamento nell’ambito del programma Horizon 2020 della Commissione Europea.

Il progetto, dal titolo “ISPIC - Image-Guided Surgery (IGS) and Personalised Postoperative Immunotherapy To Improving Cancer Outcome”, si inserisce all’interno dei finanziamenti Initial Training Network Marie Sklodowska Curie e prevede la costituzione di un network europeo composto da tredici partners tra cui le Università di Camerino, Leiden, Maastricht, Delft, Amsterdam, Bergen, Lausanne, Sheffield, quattro centri di ricerca privati ed un centro di ricerca ospedaliero in Norvegia.

“Il progetto – ha dichiarato la Prof.ssa Piera Di Martino – ha ottenuto un finanziamento totale di circa quattro milioni di euro che servirà per finanziare giovani ricercatori e la loro ricerca all’interno delle strutture di loro riferimento. L’obiettivo scientifico del progetto è quello di sviluppare nuovi approcci nella terapia dei tumori; il finanziamento rappresenta certamente un importante traguardo per il nostro Ateneo, considerando l’elevata competitività dei bandi del programma Horizon 2020. Nel 2015 – ha concluso la Prof.ssa Di Martino – sono state presentate circa un milione di proposte a livello europeo per questo stesso tipo di bando e ne sono state finanziate solo novantaquattro”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-05-2015 alle 15:57 sul giornale del 30 maggio 2015 - 479 letture

In questo articolo si parla di attualità, Unicam, horizon 2020

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/aj9h





logoEV
logoEV