Due truffatori stranieri in azione a Matelica: intervengono i carabinieri

1' di lettura 26/06/2015 - Vendevano rilevatori di gas convincendo i loro 'clienti' che fossero obbligatori per legge e costringendoli di fatto a sborsare dieci volte tanto il valore di mercato dell'apparecchio.

Una truffa molto nota in tutta Italia e che negli ultimi giorni è sbarcata anche a Matelica. Due giovani stranieri infatti si sono presentati a casa di un anziano e l'hanno convinto a pagare 250 euro per il rilevatore di gas. Il pensionato ha subito firmato un assegno ai truffatori, ma poi, poco convinto dall'operazione, ha contattato i carabinieri.

Una volta sul posto i militari hanno potuto identificare gli uomini, S.Y. tunisino 22enne residente nella provincia di Verona e C.A. 23enne albanese residente nella provincia di Terni, e denunciarli per truffa aggravata in concorso. Entrambi i malfattori erano già stati segnalati in passato per reati simili.






Questo è un articolo pubblicato il 26-06-2015 alle 11:35 sul giornale del 27 giugno 2015 - 1231 letture

In questo articolo si parla di cronaca, truffa, matelica, Riccardo Antonelli, articolo, rilevatori di gas

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/alaS





logoEV
logoEV


Cookie Policy