L'Ambasciata australiana ringrazia San Severino

2' di lettura 02/07/2015 - L’Ambasciata australiana a Roma, per il tramite dell’addetto culturale, Clelia March Doeve, ha indirizzato all’Amministrazione comunale di San Severino Marche una nota di ringraziamento e auguri per gli eventi programmati dalla direzione de “i Teatri di Sanseverino” nell’ambito della stagione “Aperti per Ferie”.

Fino a domenica prossima, 5 luglio, al teatro Feronia, al teatro Italia e nell’ex carcere mandamentale, viene ospitata, infatti, una serie di iniziative, patrocinate dalla stessa Ambasciata, dal titolo “San Severino – Australia andata e ritorno” fra cui spicca il concerto degli artisti Michelle Urquhart e Keith Mitchell, prima tappa di una breve tournée dello straordinario duo in terra maceratese.

Gli eventi dedicati alla terra dei canguri si sono aperti con la mostra di Paolo Mazzuferi “Australia: i fantasmi della libertà” che sarà visitabile in quelle che furono le celle di detenzione dell’ex carcere, a palazzo dei Governatori, fino a domenica con il seguente orario: fino a sabato dalle ore 17 alle 20, domenica dalle ore 10 alle 13 e dalle 17 alle 20. All’ingresso del carcere è stata anche allestita una speciale sezione con pubblicazioni che documentano l’attività dell’artista sia come scultore sia come collaboratore a prestigiose riviste di matematica, anche a livello universitario. Nel percorso, che conduce alla sezione maschile del carcere, sono esposte tre opere a documentare la sua attività di ricerca che parte proprio da moduli matematici e geometrici per lo sviluppo delle forme. Nelle tre celle della sezione maschile sono poi esposte opere che si richiamano propriamente al titolo della mostra: i fantasmi della libertà. Si tratta di figure allungate ed evanescenti che si confrontano con elementi che ricordano le nuvole. La suggestione delle celle con le grate alle finestre e le porte blindate completa ambienti dal forte coinvolgimento emotivo.

“Con questi nostri appuntamenti – sottolinea il direttore artistico de “i Teatri di Sanseverino”, Francesco Rapaccioni – vogliamo proporre un’Australia “on the road”, nel senso letterale del termine, proprio come l’ho percorsa io facendo settemila chilometri in auto in un lungo e in largo per questa straordinaria terra”.

Il “viaggio”, che è stato segnato anche da un incontro pubblico al teatro Italia, proseguirà sabato (4 luglio), con inizio alle 17, di nuovo presso in carcere mandamentale. Evelyn Bradshaw, professoressa universitaria australiana che vive da anni in Italia, e Francesco Rapaccioni incontreranno le “Altre culture” fornendo il punto di vista di come sia cambiata l’Australia nel corso del Novecento e fino a oggi.








Questo è un articolo pubblicato il 02-07-2015 alle 14:58 sul giornale del 03 luglio 2015 - 548 letture

In questo articolo si parla di attualità, san severino marche, australia, daniele pallotta, articolo, ambasciata australiana

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/alpu





logoEV
logoEV