Crisi Settempeda, il sindaco: 'Questa società non può sparire. Settore giovanile fondamentale per la città'

2' di lettura 22/07/2015 - “La Settempeda non sparirà. Stiamo lavorando tutti, Amministrazione comunale in primis, per salvare questa gloriosa società che continuerà, come ha sempre fatto, a formare tanti giovani”.

Il sindaco di San Severino Marche, Cesare Martini, esprime “profondo rammarico per la mancata risposta da parte del club biancorosso alla Lega calcio Marche in merito all’iscrizione al campionato di Promozione. L’Amministrazione comunale da parte sua – commenta Martini – non poteva fare nulla visto che il club, peraltro, risulta ancora in attività. Come ente dobbiamo tutelare la nostra attività e dobbiamo tenere conto dei contratti ancora in piedi sia per la gestione delle strutture che per la realizzazione dal campo sintetico “Tullio Leonori”. Va poi considerato che la cifra di accollo di tutti i debiti è veramente ragguardevole e, soprattutto, che ci sono ancora tanti aspetti da chiarire con l’Agenzia delle Entrate relativi ai trascorsi del club. Su questi trascorsi, peraltro, pendono ricorsi e azioni in sede giudiziale che attendono risposte."

"Si è parlato di una proposta fatta al Comune – spiega Martini, sottolineando - La risposta è stata negativa non per questioni tecniche, come qualcuno ha riportato, ma esclusivamente per questioni economiche. Certo è che quello che ci sta più a cuore è salvare e salvaguardare il settore giovanile e, quindi, proseguire nella formazione di un vivaio unico ed eccezionale. Lo sport è scuola di vita e a questo aspetto, che per me è quello più sano e importante, non vogliamo assolutamente rinunciare. Non voglio entrare nello specifico delle questioni di cui, come ho detto, molti hanno già trattato senza esserne a conoscenza, ma mi sento in dovere di ringraziare la dirigenza uscente per l’impegno e la passione con la quale ha portato avanti, negli ultimi anni, l’attività di un club cui tutti siamo evidentemente legati. L’assessore comunale allo Sport, Gianpiero Pelagalli, è impegnato in queste ore in una serie di incontri per la salvaguardia del settore giovanile. Ha già registrato la disponibilità di diverse persone a collaborare. E’ auspicabile una sinergia di tutte le società operanti nel settore calcistico locale perché si giunga presto a un accordo”.






Questo è un articolo pubblicato il 22-07-2015 alle 13:16 sul giornale del 23 luglio 2015 - 639 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, san severino marche, daniele pallotta, settempeda, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/amhG





logoEV
logoEV