San Severino: scoperta una lapide in memoria dell'architetto Aleandri

1' di lettura 27/07/2015 - Con una cerimonia ufficiale, cui hanno preso parte il sindaco, Cesare Martini, l’assessore comunale allo Sviluppo Culturale, Simona Gregori, il consigliere comunale Gabriela Lampa, il presidente dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Macerata, Enzo Fusari, il consigliere dell’Ordine, Luca Maria Cristini, rappresentanti del Rotary Club e della società Simeg, è stata inaugurata la lapide in memoria dell’architetto settempedano Ireneo Aleandri su quella che fu la sua casa sita in via Cesare Battisti.

Nato a San Severino Marche nel 1795 e morto a Macerata nel 1885, Aleandri progettò opere molto importanti come lo Sferisterio, il teatro Feronia ma anche palazzo Margarucci, la porta Romana, le chiese di San Paolo e del castello di Aliforni.

“San Severino Marche – ha ricordato il sindaco, Cesare Martini – gli rende omaggio forse in modo tardivo. Aleandri è stato uno dei nostri figli più illustri, qui visse per tanti anni. Come viene ricordato nella lapide, in patria lasciò opere di grande valore nel rinnovamento urbano neoclassico”.

L’apposizione di una lapide, su suggerimento proprio dell’architetto settempedano Luca Maria Cristini, ha fatto seguito ad alcune iniziative tenutesi in città in occasione, in particolare, del trentennale della riapertura del teatro Feronia. L’iniziativa è stata voluta dall’Amministrazione comunale, dall’Ordine degli Architetti della Provincia di Macerata, dal Rotary Club e dall’azienda Simeg Marmi.








Questo è un articolo pubblicato il 27-07-2015 alle 20:32 sul giornale del 28 luglio 2015 - 722 letture

In questo articolo si parla di attualità, san severino marche, daniele pallotta, articolo, aleandri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/amwS





logoEV
logoEV