Pasqui risponde a Caprodossi: 'La farmacia comunale non si vende. L'utile è destinato a crescere'

Farmacia 2' di lettura 05/08/2015 - L’amministrazione di Camerino non intende vendere la Farmacia Comunale.

E’ quanto affermato dal sindaco Gianluca Pasqui al termine dell’intervento del consigliere di minoranza e segretario del Partito Democratico, Andrea Caprodossi, che a nome della minoranza e del suo partito aveva appunto proposto di mettere in vendita l’esercizio di piazza Umberto I (leggi l'articolo).

“Voglio sperare – ha proseguito Pasqui – che quella del segretario del Partito Democratico sia la solita provocazione strumentale, dovuta alle posizioni di contrarietà che i vertici del PD impongono ai propri rappresentanti locali. Altrimenti non si spiegherebbe come a Tolentino lo stesso partito stia facendo la guerra ad una amministrazione che intende vendere la farmacia comunale e qui a Camerino si faccia la guerra ad una amministrazione che invece non intende affatto vendere la farmacia comunale”.

Caprodossi aveva proposto di ricavare circa un milione di Euro dalla vendita della Farmacia Comunale, visti i modesti guadagni incassati dal comune. “Il segretario del Partito Democratico – fanno sapere dall’amministrazione camerte – non propone una vendita, ma addirittura una svendita. Non curandosi, tra l’altro, delle ripercussioni che una scelta del genere potrebbe avere sui posti di lavoro, sul sociale e sulle casse del comune stesso. E’ vero che la farmacia comunale potrebbe guadagnare di più, ma è anche vero che garantisce un introito al comune. E noi dovremmo rinunciarvi? E’ consapevole il segretario del Partito Democratico di quante e quali battaglie in passato sono state condotte per poter avere anche a Camerino una farmacia comunale? Tra l’altro, a breve saranno ultimati i lavori all’ex ospedale, che ospiterà come è noto la casa di riposo e altre attività di natura socio sanitaria e la vicinanza della farmacia comunale risulterà strategica. L’utile è destinato a crescere. Inoltre, la presenza di una farmacia comunale consente di calmierare i prezzi e di mettere in pratica una serie di scontistiche per le persone bisognose o le famiglie con particolari problematiche, ma questo al Partito Democratico sembra non interessare”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-08-2015 alle 12:15 sul giornale del 06 agosto 2015 - 430 letture

In questo articolo si parla di politica, camerino, comune di camerino, farmacia, pasqui, caprodossi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/amSq