Record di presenze per Castrum Sarnani

Castrum Sarnani 3' di lettura 16/08/2015 - Si è chiusa giovedì 13 l’edizione 2015 di “Castrum Sarnani. Il medioevo che … ritorna”, un’edizione speciale per la ricorrenza dell’anno giubilare di Sarnano e spettacolare per presenze e apprezzamento.

È stata, infatti, un’edizione particolarmente ricca, che ha incluso nel suo programma gli elementi vincenti delle edizioni passate insieme con grandi ritorni e novità.

Parlando di ritorni, ci si riferisce senza ombra di dubbio all’amatissimo Palio del Serafino, sospeso dal 2007 e tornato a far battere i cuori di turisti e sarnanesi, in un mix di emozione e passione. Le quattro contrade del paese sono tornate quindi a sfidarsi nei tradizionali giochi, trasformando il pomeriggio di domenica 9 agosto in una gara avvincente che ha visto trionfare la contrada di Brunforte. Palio tornato insieme al corteo storico che accompagna atleti e vincitori al campo “de li giochi”, che quest’anno ha visto la presenza di più di 400 figuranti.

Parlando di novità si devono citare diversi ambiti. Innanzitutto, è una novità la presenza di un testimonial d’eccezione per la manifestazione: quest’anno è stato l’attore Andrés Gil ad aprire la rievocazione, cenando alla Taverna della Luna e sfilando al corteo storico. Per quanto riguarda le attività culturali, l’offerta è stata ancora più ricca con mostre tematiche, guide e una pannellatura allestita nel centro storico per trasformare lo stesso in un museo all’aperto. Su tali pannelli, il turista di passaggio può leggere le spiegazioni di chiese, palazzi e vicoli; spiegazioni presenti sia in italiano che in inglese e seguite dal QR code per maggiori informazioni. Infine, una novità che è anche una conferma è la partecipazione del paese: una partecipazione corale, che ha coinvolto i sarnanesi nei modi più diversi per offrire al visitatore una rievocazione completa e curata nei minimi dettagli.

Tutti i nuovi membri del cosiddetto “Popolo di Castrum” sono il segno di quanto la rievocazione diventi sempre più grande, affermata e sentita. Tutti elementi, questi, che si sono aggiunti al percorso degli antichi mestieri, agli accampamenti, agli spettacoli, al Medioevo dei bambini, ai giochi, alle taverne e osterie che sono ormai tappe fisse e immancabili del percorso di Castrum Sarnani. Facile, quindi, capire perché questa VIII edizione appena conclusasi abbia registrato un successo enorme, arrivando a segnare il proprio personale record di presenze.

L’appuntamento è quindi per Castrum Sarnani 2016, ma prima di allora Sarnano ha deciso di far assaporare ai visitatori ancora per qualche giorno i piatti del passato, grazie alla Taverna della Luna. La storica taverna dalla vista mozzafiato resterà infatti aperta fino a giovedì 20. Dal 17, inoltre, sono previste le serate “ In Taverna con la Contrada”: le contrade del Palio del Serafino, in ordine di arrivo inverso, si succederanno per festeggiare insieme con atleti, contradaioli e simpatizzanti. A chiudere la Taverna sarà la contrada vincitrice, l’ultima sera, con “In Taberna Quando Sumus”, serata in musica medievale e animazione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-08-2015 alle 18:55 sul giornale del 17 agosto 2015 - 298 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, sarnano, castrum sarnani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/andF





logoEV
logoEV