Ceriscioli a Pievebovigliana per l'inaugurazione della restaurata tintoria Cianni

Gualchiera Tintoria Cianni 2' di lettura 19/08/2015 - Il prossimo 28 agosto, a Pievebovigliana, sarà inaugurato il sito archeologico – industriale della gualchiera-tintoria Cianni (nella foto), il cui nucleo originale risale al XVII secolo.

Si tratta di un importante momento della civiltà materiale delle Marche ed una testimonianza unica nel suo genere delle attività manifatturiere della dorsale appenninica. Nelle gualchiere, infatti, azionate da ruote idrauliche, si svolgeva la fase finale del processo produttivo dei panni di lana, poi sottoposti a colorazione. Il recupero di questo eccezionale sito è stato possibile grazie al contributo finanziario della Regione Marche e della Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Macerata.

La presentazione della gualchiera rappresenta una prima tappa verso la definizione di un più ampio progetto di ecomuseo del territorio di Pievebovigliana e della civiltà appenninica. L’ipotesi è di arrivare a mettere nuovamente in funzione la gualchiera all’interno di un percorso che riguarda tutte le attività artigianali tipiche di questi luoghi. Un primo momento dell’inaugurazione si svolgerà presso la Sala Consiliare del Comune alle ore 10:30, con i saluti istituzionali del sindaco di Pievebovigliana Sandro Luciani, del presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, del senatore Mario Morgoni, del presidente della Fondazione Carima Rosaria del Balzo Ruiti e del sindaco di Fabriano Giancarlo Sagramola.

L’ipotesi dell’ecomuseo di Pievebovigliana intende trovare, infatti, un collegamento con il territorio di Fabriano e con il Museo della carta di questa città, in modo da offrire diversi esempi sull’uso dell’acqua come fonte energetica per le attività produttive. Il progetto, quindi, intende valorizzare le risorse del territorio e la sua dimensione culturale, partendo da quella materiale, per un originale sviluppo turistico.

Augusto Ciuffetti, docente di storia economica presso l’Università Politecnica delle Marche e membro del direttivo nazionale dell’Associazione italiana per il Patrimonio Archeologico industriale presenterà le caratteristiche di questo sito, tra i più rilevanti della regione: “Dalla storia al recupero. La vicenda della gualchiera di Pievebovigliana. Un esempio di sito protoindustriale dell’Italia centrale”. L’inaugurazione del sito, posto in Via Valca, sarà alle ore 12:00. Subito dopo si svolgerà una visita guidata a cura di Augusto Ciuffetti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-08-2015 alle 14:43 sul giornale del 20 agosto 2015 - 836 letture

In questo articolo si parla di attualità, Ceriscioli, Pievebovigliana, Comune di Pievebovigliana

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/aniA





logoEV
logoEV