Caldarola: la 'Giostra de la Castella' si presenta in Provincia

2' di lettura 24/08/2015 - Presentata lunedì 24 agosto, nella sala stampa della Provincia la 28° edizione de la GIOSTRA DE LE CASTELLA che si svolgerà a Caldarola dal 27 al 30 agosto.

Ricco e significativo il contenuto della manifestazione che è stato illustrato da Tiziana Riccardi, curatrice degli eventi culturali del Comitato Giostra, da Riccardo Donati, coordinatore del medesimo comitato, da Eleonora Carducci, presidente della Pro Loco Caldarola e da Stefano Migliorelli consigliere comunale con delega.

Ha introdotto la presentazione il presidente Antonio Pettinari, salutando tutti i convenuti: “Abbiamo la fortuna di vivere in una provincia molto attaccata alle tradizioni culturali e alla loro storia; è un motivo di orgoglio e soprattutto una certezza poter contare sulla passione illuminata di tanti volontari che fanno risplendere i tesori della nostra civiltà locale. A Caldarola hanno avuto anche la bontà di sposare diversi elementi, pure di natura letteraria, con la storia della terra che li ospita e che li ospitò un tempo: un'operazione di valorizzazione meritoria”.

Il programma della manifestazione, datata XV secolo, si può così riassumere:
- in apertura, giovedì 28, un convegno, palazzo dei Cardinali Pallotta, alle 17, dedicato a Ludovico Clodio, nato a Caldarola, già commissario papale, castellano e architetto militare, nel V° centenario della morte;
- venerdì 28 agosto, alle 21.30, Letturae Dantis a cura di Alfio Albani, canto XXXIII del Paradiso, in piazza S. Caterina;
- sabato 29 agosto, Coreto Storico ed Offerta del Doppiere, con partita di scacchi in costume a ricordo della guerra fra i Varano ed i Mauruzi per il controllo del territorio di Caldarola, in piazza Cavallotti;
- domenica 30 agosto, disputa del Palio alle ore 18, con la caratteristica CORSA DEI CORNUTI nei borghi del paese che attraverserà anche i giardini del castello Pallotta.

Tutte le sere sarà in funzione la TAVERNA de la LUNA, presso le scuderie del palazzo Comunale con piatti tipici della tradizione locale. Poi, a seguire, artisti di strada e giocolieri. Nei giorni di sabato e domenica sarà aperto il CASTRUM MEDIEVALE con la riproposizione degli antichi mestieri per cui era conosciuta Caldarola nel 1450: produzione di ceramica, concia delle pelli, produzione di lana e seta.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-08-2015 alle 18:11 sul giornale del 25 agosto 2015 - 400 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, caldarola, giostra de la castella

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/anrg





logoEV
logoEV