Camerino: il futuro dell'acqua è ASSM

Pasqui - Lucarelli 1' di lettura 04/09/2015 - Dopo attente valutazioni, il Comune di Camerino è pronto ad affidare la rete idrica ad ASSM, azienda specializzata di Tolentino.

Dal 2003 l'ente è socio di Valli Varanensi, che da allora si occupa della distribuzione di acqua in città. Ora però secondo l'amministrazione è tempo di cambiare. "Dovevamo scegliere tra ASSM, ASSEM o Valli Varanensi. Abbiamo preferito la prima sia sotto l'aspetto economico sia per il sistema di telecontrollo che permette ai tecnici di localizzare eventuali guasti in minor tempo - spiega il sindaco Gianluca Pasqui - Avremo voluto rimanere con Valli Varanensi, ma la nostra cifra in società (il 3,7%) era troppo bassa e non ci offriva le giuste garanzie. Abbiamo provato a contattare sia la stessa società sia i sindaci degli altri comuni per discutere insieme, ma le uniche due risposte ci sono giunte dai primi cittadini di Fiastra e di Visso."

Troppi dubbi, poche deroghe e tariffe. Questo in breve il motivo della scelta ricaduta su ASSM, municipalizzata tolentinate che da anni garantisce servizi anche a paesi limitrofi come Belforte del Chienti, Caldarola, Serrapetrona, Camporotondo e Cessapalombo.

"Già dal 2003 il nostro Comune rivendicava una quota societaria più alta - commenta l'assessore Roberto Lucarelli - sono passati 12 anni e non è cambiato nulla. E' tempo di guardare al futuro e fare scelte oggettive. Spero anche che la gestione dell'acqua venga in futuro affidata a livello provinciale e non regionale come da ipotesi circolate ultimamente."






Questo è un articolo pubblicato il 04-09-2015 alle 13:01 sul giornale del 05 settembre 2015 - 538 letture

In questo articolo si parla di politica, acqua, camerino, assm, Riccardo Antonelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/anM0





logoEV
logoEV