Il Matelica si ferma al 91' con l'Amiternina

Matelica Calcio 3' di lettura 16/09/2015 - Partita spettacolare tra Matelica ed Amiternina: sei in tutto le reti tra rimonte e rigori da ambo le parti.

I locali schierano Lispi e Perfetti al posto di Borghetti e Moretti; in attacco esordio dal primo minuto per il '98 Loris Lasku, prodotto del vivaio. Nonostante le assenze però, i biancorossi partono subito a mille realizzando l'1 a 0 al 14', grazie ad un ottimo lavoro sulla destra di Picci che costringe la difesa dell'Amiternina a respingere sui piedi proprio di Lasku. Il giovane non sbaglia: piazzato sul palo lontano e palla al centro. Calano i ritmi, complice anche il caldo, e gli ospiti pareggiano al 25' con un gran gol al volo di Torbidone, lasciato troppo solo al centro dell'area. Nel primo tempo c'è anche spazio per la rete beffa all'ultimo minuto: Bondi perde ingenuamente palla a centrocampo e da il via al contropiede degli avversari che si conclude con una magia dai 35 metri di Petrone. Nobile, qualche metro fuori dai pali, non può nulla. 1 a 2.

Nel secondo tempo dentro Girolamini, Pesaresi e Jachetta. La musica cambia ed al 73' è proprio Pesaresi di testa a siglare il momentaneo pareggio. Due minuti dopo altro eurogol: questa volta è Jachetta al volo a battere Schina e completare la rimonta matelicese. Negli ultimi minuti succede di tutto. Prima Picci si guadagna il rigore del ko e sbaglia, poi Borgese al 90' commette un ingenuità travolgendo d'impeto Terriaca in area e regalando il rigore agli ospiti. Dal dischetto va lo stesso Terriaca che, a differenza di Picci, non sbaglia. 3 a 3 e partita chiusa pochi secondi più tardi dal triplice fischio.

Per l'Amiternina un buon punto guadagnato, per il Matelica invece altra occasione persa per dimostrare la validità di una rosa più che competitiva per questo girone di Serie D. Aspettando Esposito, Clementi avrà sicuramente parecchie cose da rivedere e dovrà farlo subito: domenica infatti tutti in casa della Folgore Falerone per la quarta giornata del campionato.

MATELICA - AMITERNINA 3 - 3

MATELICA: Nobile, Frinconi (71' Jachetta), Vallorani, Gilardi, Borgese, Lispi, Giovannini, Perfetti, Picci, Bondi (61' Pesaresi), Lasku (45' Girolamini). All. Clementi. (A disposizione: Renzi, Boskovich, Dano, Fiorgentili, Ilari, Ferretti.)

AMITERNINA: Schina, Ventura (45' Di Alessandro M.), Lenart D., Di Ciccio, Marcotullio, Di Paolo, Petrone, De Matteis (75' Terriaca), Torbidone (77' Lenart L.), Schipple. All. Angelone. (A disp. Merlini, Pasqualone, Tinari, Di Alessandro D., D'Alessandris, Peluso.)

Arbitro: Arace di Lugo di Romagna

NOTE
Reti: 14' Lasku (M), 25' Torbidone (A), 45' Petrone (A), 73' Pesaresi (M), 75' Jachetta (M), 91' Terriaca (A).

Ammoniti: 45' Petrone (A), 60' Schipple (A), 65' Picci (M), 94' Schina (A). Espulso Terriaca al 92' per doppia ammonizione.

Classifica: Sambenedettese 7, Fano 6*, Monticelli 6*, Recanatese 6, Isernia 6, Fermana 5, Matelica 4, Avezzano 4, Campobasso 4, Chieti 4, San Nicolò 3, Giulianova 3, Jesina 2*, Amiternina 2, Castelfidardo 2, Folgore Falerone 1*, Vis Pesaro 1, Olympia Agnonese 0. (* una partita in meno)






Questo è un articolo pubblicato il 16-09-2015 alle 17:06 sul giornale del 17 settembre 2015 - 846 letture

In questo articolo si parla di sport, matelica, serie d, Riccardo Antonelli, articolo, matelica - amiternina

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aob2





logoEV
logoEV


Cookie Policy