Serie D: il Matelica si impone sulla Jesina

3' di lettura 27/09/2015 - Derby del Verdicchio al Comunale di località Boschetto: in casa del Matelica arriva la Jesina di mister Bugari.

Matelica che scende in campo con la coppia d'attacco Picci-Pesaresi e la solida linea difensiva formata da Boskovic, Gilardi, Lispi e Vallorani. Per la Jesina invece tra gli 11 titolari l'ex Trudo: solo panchina per il nuovo arrivato Ragatzu.

Prima emozione del match al 29', con gli ospiti in avanti proprio con l'ex Trudo che si guadagna lo spazio per il tiro, ma spara alto. Passano pochi minuti però ed il Matelica trova il vantaggio. A sbloccare la partita è Boskovic, autore di un grande stacco di testa in area a seguito di un calcio piazzato. Poche le emozioni nella restante porzione di primo tempo. Squadre piuttosto bloccate a centrocampo e difese ben piazzate al limite dell'area.

Inizia il secondo tempo ed i casalinghi spingono sull'acceleratore. Al 53' arriva il raddoppio: bella palla filtrante di Bondi ad innescare Girolamini in area, l'esterno matelicese è bravo a mettere in mezzo un bel pallone e trovare (dopo una lieve respinta di Niosi) la mezza rovesciata di Pesaresi che a porta spalancata può solo insaccare. Il Matelica non si ferma ed al 65' è Picci a siglare il 3 a 0 in seguito al palo di Moretti su azione personale. Per il bomber biancorosso, lasciato solo in area, appoggiare in rete è solo una formalità. La partita è ancora lunga e la Jesina è costretta a far di più per non tornare a casa con un risultato così pesante. Il Matelica però è bravo a chiudersi e ripartire in velocità grazie anche al neo entrato Jachetta. All'81' però disattenzione in difesa per la squadra di casa, costretta a concedere un rigore dopo una marcatura sbagliata in area. A commettere il fallo è Boskovic che da terra in scivolata devia la palla con una mano. Sul dischetto va Trudo che la piazza sotto il 7 ed ammorbidisce il parziale sul 3 a 1. Nel finale altra occasione sempre con Trudo che libero dal limite dell'area spara alto sopra la traversa. Dall'altra parte pochi secondi dopo è Niosi invece ad alzare sopra la sua porta il destro di Picci.

Finisce 3 a 1, tra gli applausi dei tifosi locali ed i fischi dei supporters ospiti, addolciti solo dalle scuse della squadra e di mister Bugari proprio sotto la tribuna.

Prossima giornata: Recanatese - Matelica, Jesina - Vis Pesaro.

MATELICA - JESINA 3 - 1

MATELICA: Nobile, Boskovic, Vallorani, Gilardi, Borgese, Lispi, Girolamini (92' Dano), Moretti, Picci, Bondi (65' Perfetti), Pesaresi (73' Jachetta). All. Aldo Clementi (A disp.: Renzi, Borghetti, Frinconi, Lasku, Ilari, Giovannini).

JESINA: Niosi, Calcina, Carnevali, Compagnucci (55' Cameruccio), Tafani, Fatica, Frulla, Cardinali, Trudo, Sampaolesi (55' Ragatzu), Sassaroli (91' Pierandrei). All. Yuri Bugari. (A disp. Cecchini, Marini, Cesaroni, Ambrosi, Piersanti, Alessandroni).

Reti: 32' Boskovic (M), 53' Pesaresi (M), 64' Picci (M), 81' Trudo rig. (J).

Ammoniti: 73' Calcina, 80' Moretti, 81' Boskovic. Espulsi: Calcina al 90' per doppia ammonizione.

Classifica: Fano 13, Sambenedettese 13, Monticelli 10, Isernia 10, Fermana 9, Chieti 8, Matelica 7, Campobasso 7, Recanatese 7, San Nicolò 6, Avezzano 5, Castelfidardo 5, Agnonese 4, Vis Pesaro 4, Folgore Veregra 4, Giulianova 4, Amiternina 3, Jesina 2.








Questo è un articolo pubblicato il 27-09-2015 alle 17:01 sul giornale del 28 settembre 2015 - 719 letture

In questo articolo si parla di sport, jesi, matelica, Jesina, serie d, Riccardo Antonelli, articolo, matelica - jesina

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aoAf





logoEV
logoEV


Cookie Policy